Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE. DEGRADO

«A Vicomoscano il cimitero è messo male»

La consigliera comunale di minoranza Annamaria Piccinelli (Vivace e Sostenibile) alza la voce sulle condizioni del camposanto

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

17 Settembre 2021 - 19:10

CASALMAGGIORE - La consigliera comunale di minoranza Annamaria Piccinelli (Vivace e Sostenibile) alza la voce sulle condizioni del cimitero di Vicomoscano.

«Bene che si provveda a eliminare le barriere architettoniche nei cimiteri di Roncadello e Fossacaprara — dice
—, ma non dimentichiamoci del cimitero di Vicomoscano che per certi versi mi pare essere quello che presenta le situazioni più critiche».

La Piccinelli poi alza il tiro: «In marzo avevo depositato nove pagine di relazione e 146 foto sulle situazioni di degrado, di prolungata dismissione di case o costruzioni abbandonate. Questa estate invece ho visitato tutti i cimiteri delle frazioni. Sono costruzioni risalenti nel complesso a più di un secolo fa, nelle quali, in anni più recenti si sono resi necessari ampliamenti. Lo stato di conservazione è accettabile: in alcuni casi molto buono come ad esempio proprio a Fossacaprara e a Roncadello, in altri un po’ meno come nella facciata di Agoiolo. Un caso a parte, perché necessita, invece, di grande attenzione è il cimitero di Vicomoscano. Tra l’altro, proprio questa frazione, martoriata dal traffico, era risultata nel mio tour precedente, la frazione a più alto tasso di case dismesse. Nella parte nuova del cimitero ci sono lavori, lasciati ormai da molti anni, incompleti con armature in ferro che escono dai muri e dalla pavimentazione e un gradino vistosamente rotto. Un altro grave inconveniente sono le enormi pozzanghere che si formano in caso di pioggia. Nella parte nuova alcune cappelle arrivano ad avere davanti un lago, tanto da non essere raggiungibili e anche l’ingresso rimane a lungo allagato».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400