Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Spettacolo teatrale "Giotto: studio per una tragedia"

Per la rassegna "DisseminAzioni - Acrobatiche poetiche. Il teatro che rivive"

Eventi & Appuntamenti

Email:

eventi@laprovinciacr.it

29 Novembre 2021 - 05:00

Spettacolo teatrale  "Giotto: studio per una tragedia"

Spettacolo teatrale "Giotto: studio per una tragedia"

Lunedì 29 e martedì 30 novembre al Teatro Filo una proposta di Alceste Ferrari per A.C. RETABLO che porta a Cremona un progetto, un seme, attraverso la rassegna DisseminAzioni.

Retablo si contraddistingue fin dalla sua fondazione, nel 1989, per un'offerta artistica di valore indirizzata all’innovazione, alla sperimentazione e alla ricerca di nuovi linguaggi teatrali implementandoli al territorio per i quali specificamente venivano inventati. Uno dei bisogni basilari a cui risponde il progetto è ricongiungersi a un senso, un’utilità profonda del teatro, partendo dalle esigenze, dalle caratteristiche, dalle tipicità e dalle contraddizioni di un luogo. Disseminazioni vuole "dimorare" nel territorio, con l’obiettivo di diventare punto di riferimento per l'area cremonese e lombarda nell’ambito del teatro contemporaneo e di ricerca.

 

Giotto: studio per una tragedia, di e con Giuseppe Provinzano 

Nel luglio del 2001 a Genova si sono consumati degli eventi di una tragicità epocale, tali da riuscire ad annoverare Genova alla stessa stregua di grandi città palcoscenico di tragedie. Penso a una Genova che come Tebe, come Troia, possa diventare il luogo di una storia che resti nella memoria, luogo del mito e della sua tragedia.

Ma questa tragedia oggi non si può rappresentare. Forse potremo farlo tra 100\1000 anni, quando questa memoria sarà divenuta tale: essa non è rappresentabile per il semplice motivo che i fatti in questione non hanno ancora assunto valore di Storia avendo ancora valenza di Cronaca, perché nuovi risvolti emergono quotidianamente delineando nuovi elementi per una drammaturgia, perché i Protagonisti non sono ancora dei Personaggi in quanto ancora Persone.

Questa città e la storia\cronaca di quei giorni vivono così questo parossismo tra urgenza di racconto e irrappresentabilità del tutto. Ma questa storia va raccontata. Ne ha tutto il diritto. Ne abbiamo tutto il dovere. Gli elementi perché questa rappresentatabilità prenda atto d’altronde ci sono tutti.

Abbiamo un ragazzo morto da assurgere ad eroe e\o vittima.
Ne abbiamo un altro, assassino, candidato ad anti-eroe e\o vittima.
Abbiamo “8 re” che malgrado tutto hanno passato un bel weekend.
Abbiamo il loro esercito, che impavido, ha seminato il terrore tra le folle.
Abbiamo circa 500000 persone che già hanno gridato in “coro”.

dal testo:
Ed è per questo signori miei
che stasera vi si racconterà la storia di Genova...
di come essa sia divenuta... per forza di cose, s’intende,
un luogo della mente e della memoria.
città simbolo Della tragedia moderna
Parimenti a tante altre Paragonabile alle più illustri
Parlo di Tebe Parlo di Troia
Il luogo della tragedia moderna Che è stata Che è Che sarà
Ma nonostante essa, La tragedia s’intende, Nn la si possa ancora rappresentare e vuoi perche ancora trattasi di cronaca...
e vuoi perche i personaggi nn sono ancora personaggi ma persone
e quindi non si possono interpretare si possono solo raccontare
essa già corre, corre, corre e si racconta e va di voce in voce...
ancora riecheggiano suoni e suggestioni
il passato prossimo è il tempo indicativo
con l’aggiunta dell’imperfetto per le ovvie circostanze
ma essa già corre, corre, corre e si racconta e va di voce in voce...
e solo così forse un giorno
forse un novello Eschilo, Sofocle, Euripide o chi per loro
potra forse scrivere di genova e dei tragici giorni del 2001
quando tutto sarà ben definito
ben definite le tesi altrettanto le antitesi e tutto il resto...
ma a noi ci pare doveroso e ci piace raccontarvela dal principio...

— Giuseppe Provinzano

Ingresso con Greenpass | Prenotazioni al numero 333-2666084

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery