Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Senza Tempo - il progetto fotografico di Mariano Biazzi Alcantara in mostra alla Torrefazione Vittoria

L'artista e la fotografia: uno spazio dove potersi esprimere attraverso le immagini, liberamente

Eventi & Appuntamenti

Email:

eventi@laprovinciacr.it

21 Ottobre 2021 - 15:29

Senza Tempo - il progetto fotografico di Mariano Biazzi Alcantara in mostra alla Torrefazione Vittoria

opera di Mariano Biazzi Alcantara

2021-10-23 17:00:00 2021-12-12 22:00:00 UTC Senza Tempo - il progetto fotografico di Mariano Biazzi Alcantara in mostra alla Torrefazione Vittoria Via Ferrabò, 4, 26100 Cremona CR, Italia

Mariano Biazzi Alcantara

alla Torrefazione Vittoria, a Cremona,

con la mostra Senza Tempo

dal 23 ottobre al 12 dicembre 2021.

“Ogni singola polaroid di Mariano Biazzi Alcantara è uno sguardo lucido e disincantato volto a cogliere e a vivere il tempo fotografico come suo, intimo e unico, immediato.

Il fotografo ricerca. E cerca sé stesso in un lento incedere, quasi senza tempo.”

Filippo Centenari

  

Senza Tempo è un racconto il cui equilibrio si sposta dalla narrazione cronologica alla sequenza emotiva con l’intento di fermare il tempo attraverso un punto di rottura, o di crescita, nella produzione e nell’approccio al media stesso di Mariano Biazzi Alcantara.

  

L’esibizione inaugurerà il 23 ottobre 2021 negli spazi della Torrefazione Vittoria, in via Ferrabò 4 a Cremona ed è curata da Walter Borghisani, con introduzione del Prof. Filippo Centenari.

 

BIO
Mariano Biazzi Alcàntara
, architetto, nasce a Panama nel 1967.

Ha legato, per anni, la documentazione urbanistica ed architettonica e la fotografia istantanea alla sua produzione artistica.

Considera la Polaroid, di per sé già unica nelle sue diverse declinazioni, capace di accentuare la brevità del gesto fotografico ed in grado di annullare il tempo, complice il supporto sul quale pratica, in fase di sviluppo, la manipolazione ed il transfer attraverso cui il rapporto col media stesso, inteso anche in senso fisico, si carica di intimità.

Ama utilizzare macchine analogiche a pellicola di medio e grande formato, e ritiene la fotografia uno spazio dove potersi esprimere attraverso le immagini, liberamente. Per questo motivo ha approfondito lo studio di autori, tra gli altri, come Ghirri, Eggleston, Shore, Sternfeld, Meyerovitz e il contemporaneo Soth, affascinato dal loro modo di approcciare e fotografare in maniera anticonvenzionale e lontana dagli stereotipi classici della disciplina tecnica. 

Ha al suo attivo decine di esposizioni presso gallerie e manifestazioni in svariate città d’Italia (tra cui possiamo citare Milano, Brescia, Parma, Bologna, Genova, Modena), ed alcune pubblicazioni su riviste di settore, anche internazionali.

“L’intero processo della Polaroid non ha niente a che fare con la nostra esperienza contemporanea, dove possiamo guardare al virtuale e farlo svanire, cancellandolo dallo schermo per scorrere verso ciò che viene dopo. Qui abbiamo l’opportunità di possedere qualcosa di originale, non una copia, non qualcosa di replicabile o ripetibile”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi