Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

#VANOLI

Otto ex-Vanoli in campo agli Europei di basket in Slovenia

Vitali, Cusin, Kotti, Huff, Stipanovic, Bavcic, Sekulic e Tabu

Michele Talamazzi

Email:

talamazzi@gmail.com

03 Settembre 2013 - 15:20

Otto ex-Vanoli in campo agli Europei di basket in Slovenia

Gancio di Luca Vitali con la maglia della Vanoli

Calendario dei post

Ci sono ben 8 ex Vanoli negli Europei di basket al via in Slovenia: sono tutti passati da Cremona nei quattro anni di serie A, ad eccezione di Marco Cusin, unico ad aver fatto il salto dalla Legadue al massimo campionato. Il grande assente è Artur Drozdov: doveva essere il capitano e leader di un'Ucraina giovane, ma all'ultimo momento ha rinunciato per problemi di salute. Vediamo quindi chi sono i “cremonesi” e con quali prospettive si presentano.

Luca Vitali e Marco Cusin (Italia). Nell'Italia stile reality, dove ogni settimana esce qualcuno, Vito e Cuso avranno la loro occasione di essere protagonisti. Cusin è rimasto l'unico lungo vero del gruppo: dovrà limitare i problemi di falli ed essere più incisivo sui giochi a due: del resto la Nazionale la guadagnò proprio così, a suon di pick and roll con Mbemba in maglia Vanoli. Vitali, imbottigliato nel traffico di playmaker (Diener, Cinciarini e Poeta) anche dopo l'eccellente stagione in regia, dovrà reinventarsi da 4, dove tiro e visione di gioco potrebbero essere utili all'Italia.

Eurobasket Qualification Round (2012): Vitali 1.0 punti, 0.8 rimbalzi; Cusin 5.3 punti e 6.1 rimbalzi.

Tuukka Kotti e Shawn Huff (Finlandia). Sono i due “veterani”, da anni punti fermi della Nazionale finnica: Kotti ha già dimostrato di saper fare il suo anche a questo livello, Huff sarà l'uomo di gomma, collante atletico nei due ruoli di ala. Entrambi in Slovenia proveranno a ripartire di slancio dopo una stagione in chiaroscuro, dove il rendimento di Kotti è stato condizionato dal problema alla spalla e dove quello di Huff non s'è proprio visto, se non nel finale a Capo d'Orlando.

Eurobasket Qualification Round (2012): Kotti 6.9 punti, 4.9 rimbalzi; Huff 13.9 punti, 57% da 3.

Andrja Stipanovic e Edin Bavcic (Bosnia). La coppia più curiosa, perché è la prima volta che giocano insieme, e perché la loro storia cremonese è ben diversa. Per 'Stipa', reduce da una stagione in gran crescendo per rendimento e feeling col PalaRadi, sarà la prima volta con la maglia bosniaca dopo un Europeo U20 con la maglia della Croazia, cambio per il quale ha chiesto ed ottenuto la deroga dalla Fiba. Bavcic, non memorabile in maglia Vanoli, sembra aver trovato la sua dimensione in Grecia. Della Nazionale è un habitué: come sempre, gli si chiederà solo di aprire il campo con il suo tiro.

Eurobasket (2011): Bavcic 1.8 punti, 2.4 rimbalzi.

Blagota Sekulic (Montenegro). Uno dei giocatori più enigmatici passati da Cremona: sguardo impenetrabile, sorrisi pochi, ma lavoratore d'altri tempi dal tiro frontale spesso letale. I tifosi cremonesi lo ricordano per la discontinuità: in una settimana passava dal 2/13 con Montegranaro all'8/8 con Biella. Riciclatosi e bene in Spagna (Murcia e Canarias), del Montenegro è veterano e capitano, completando un reparto lunghi di avvenire con il centro degli Orlando Magic, Vucevic, e la stellina del Barca Todorovic.

Eurobasket Qualification Round (2012): 9.9 punti, 4.8 rimbalzi, 63% da 2.

Jonathan Tabu (Belgio). Punto fermo dei “Lions”, con cui vanta oltre 50 presenze. Con l'ex Pesaro Van Rossom è l'ago della bilancia di una squadra che ha nella creatività degli esterni il suo punto forte. Cresciuto esponenzialmente nella sua stagione cremonese, dopo il ritorno a Cantù ora l'attende la sfida spagnola al Saragozza dove, ironia della sorte, prenderà proprio il posto di Van Rossom.

Eurobasket Qualification Round (2012): 11.9 punti, 2.1 assist, 44% da 3.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi