il network

Venerdì 26 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA. NATALE 2018

Gli auguri del prefetto Paola Picciafuochi

Ecco il messaggio con gli auguri del prefetto Paola Picciafuochi in occasione delle festività

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie e del nuovo anno è mio desiderio rivolgere un caloroso augurio a tutta la comunità della provincia di Cremona, la quale ancora una volta ha saputo dare grande dimostrazione della sua efficienza grazie alla tradizionale ed encomiabile laboriosità che la contraddistingue e che rimanda ai valori più solidi e duraturi del passato.

In particolare, il mio augurio è che il Santo Natale possa costituire l’occasione per rinnovare serenità e fiducia nel futuro, stemperando ogni possibile negatività o apprensione, e per ricordare che vivere intensamente lo spirito del periodo, nel suo senso più autentico, significa dare concretezza a sentimenti di solidarietà e di aiuto reciproco e quindi superare inutili egoismi e interessi di parte.

Avverto inoltre l’esigenza di riflettere sui momenti più significativi dell’anno che sta per concludersi e fare un bilancio delle esperienze vissute.

Un bilancio che nel complesso può considerarsi ampiamente positivo, come conferma la notizia diffusa di recente della risalita della nostra provincia di ben nove posizioni nella classifica sulla qualità della vita pubblicata annualmente, classifica che in particolare vede il più netto miglioramento – fra gli altri – proprio nel comparto relativo alla giustizia e alla sicurezza, con il nostro territorio che arriva a guadagnare la tredicesima posizione in assoluto su scala nazionale.

Un risultato importante che costituisce motivo di orgoglio e di gratificazione per tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione, ma allo stesso tempo un risultato che non deve sorprendere in quanto costituisce testimonianza diretta del lavoro che senza clamore ma con grande impegno e sacrificio i vari rappresentanti delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine svolgono quotidianamente.

Ai rappresentanti delle Amministrazioni Pubbliche e, in particolare, a quelli delle Forze dell’Ordine, esprimo pertanto il mio più sincero e fervido ringraziamento, per l’impegno costante con cui operano, assicurando risultati ragguardevoli nella lotta alla criminalità, nonostante le carenze degli organici, e garantendo, attraverso il rispetto delle leggi, sicurezza, diritti e dignità a tutti i cittadini.

Un particolare ringraziamento sento di doverlo rivolgere al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco il cui personale ha dato prova di uno straordinario spirito di abnegazione nella gestione impeccabile delle conseguenze derivanti dal crollo controllato della passerella pedonale di Pizzighettone, con una dimostrazione concreta di elevatissima professionalità quale pochi altri corpi, su scala mondiale, possono vantare, oltre ad aver dato nuovamente dimostrazione del suo consueto spirito di solidarietà collaborando anche nella gestione delle difficili conseguenze derivanti dal tragico crollo del Ponte Morandi di Genova.

Non è possibile trascurare, in tale contesto, il contributo fondamentale che i volontari di protezione civile, ben coordinati dall’Amministrazione provinciale, hanno dato alle Istituzioni per il superamento delle emergenze registrate sul territorio.

Un pensiero di ringraziamento e di augurio va, infine, anche a tutti coloro che, in questa - come in molte altre occasioni - pur nelle difficoltà attuali, hanno saputo ascoltare ed aiutare i più bisognosi, nella consapevolezza che la condivisione e la collaborazione siano l'unica strada che possiamo intraprendere per far fronte e superare le difficoltà che ci attendono, mettendo in luce l’encomiabile spirito di solidarietà che contraddistingue in modo particolare la comunità locale.

Sentimenti di vicinanza rivolgo ai Sindaci ed agli Amministratori locali, che hanno lavorato con serietà e responsabilità per riuscire a garantire adeguati livelli di servizi a favore dei singoli e della comunità. A questi assicuro che continueranno a trovare in me, come persona e come rappresentante del Governo, un interlocutore attento e sensibile alle necessità e richieste del territorio e dei suoi abitanti.

A tutti loro e ad ogni cittadino residente in questa bellissima provincia giungano, quindi, i miei migliori auspici di un Sereno Natale e di un felice Anno nuovo.

Desidero, inoltre, ringraziare il Vescovo di Cremona ed il Vescovo di Crema i quali, oltre ad assicurare un sostegno morale fondamentale alla scrivente ed ai cittadini di questa provincia, hanno collaborato con la Prefettura non solo attraverso la messa a disposizione delle proprie strutture di accoglienza, ma più in generale in ogni campo di intervento che ha visto e che vede la nostra Istituzione impegnata in prima linea, favorendo la buona riuscita delle azioni intraprese.

Ma l’occasione è più che mai opportuna per fare giungere il mio messaggio augurale anche a quei giornalisti che, impegnati nel raccogliere, elaborare e divulgare notizie di pubblico interesse, lo fanno con una professionalità tale da rendere il giornalismo più che un mestiere un’arte.

21 Dicembre 2018

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2018/12/21 - 00:12

    oddio che spavento,ma non se li poteva risparmiare?Solo a guardarla e vedere la tristezza che emana vien voglia di arrivare già all'Epifania...............adesso che son calati gli sbarchi i Prefetti in pratica cosa faranno visto che non dovranno più occuparsi della sistemazione di questi "ospiti"???

    Rispondi