il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Sport estremi

Tanzania, dal ghiacciaio alla savana: salto storico in tuta alare dal Kilimanjaro

Valery Rozov ha compiuto qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima: ha prima raggiunto la vetta del Kilimanjaro, il punto più alto dell’Africa (5.895 metri), poi si è lanciato in tuta alare dalla cima del Western Breach Wall (5.460 metri), il punto di uscita più adatto per poter effettuare il BASE jump. Il Il cinquantenne russo ha trascorso i primi 60 secondi in caduta libera coprendo circa tre chilometri, per poi aprire il paracadute e atterrare sano e salvo nella savana africana. Rozov era già balzato alle cronache in passato per i suoi spettacolari salti. Nel 2013 dall'Everest: nel 2012 il lancio dallo Shiviling, nell’Himalaya, con il quale stabilì il record del mondo con un balzo da 6.420 metri e nel 2009 si lanciò dentro un vulcano attivo nella penisola della Kamchatka, prima di saltare dalla cima dell’Ulvetannavideo di Red Bull

21 Febbraio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000