il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Ingresso gratuito alle collezioni comunali e molte iniziative

La Notte dei Musei a Cremona sabato 16 maggio

Concerti, mostre, animazioni e progetti speciali per avvicinare il pubblico. Si entrerà liberamente, ma si potrà dare un contributo. Aderiscono anche Archivio di Stato, Biblioteca statale e Torriani

La Notte dei Musei a Cremona sabato 16 maggio

dal 16/05/2015

al 16/05/2015

Cremona - Notte europea dei Musei, dalle 21 alle 24

Aggiungi al calendario http://www.laprovinciacr.it/scheda/115894/La-Notte-dei-Musei-a-Cremona.html 04/12/2016 21:18:41 04/12/2016 21:18:41 40 La Notte dei Musei a Cremona sabato 16 maggio Cremona - Notte europea dei Musei, dalle 21 alle 24 Cremona, CR, Italia false DD/MM/YYYY

CREMONA — Sarà una «città illuminata dalla cultura», come ha sottolineato Virginia Villa, direttrice generale del Museo del Violino. Anche quest’anno Cremona aderisce alla Notte europea dei Musei, garantendo l’apertura straordinaria e serale (dalle 21 alle 24) della pinacoteca, del museo di Storia naturale e dell’MdV, l’ingresso gratuito alle collezioni comunali e tante, tante iniziative collaterali. L’intento è come negli anni passati quello di valorizzare il patrimonio culturale dei musei cittadini, di avvicinare famiglie e bambini, e di trasformare le visite ai musei in un’esperienza divertente oltre che istruttiva.


Molta la musica, molte le installazioni, e naturalmente un occhio di riguardo a Expo e ai suoi temi, e all’Arcimboldo. La notte vera e propria è quella del 16 maggio, ma di fatto le iniziative sono partite giovedì 7 maggio con l’inaugurazione della mostra La cura in un gesto aperta a San Lorenzo , mentre sabato 9 ( ore 15,30) Quattro uaglio’ al museo: aria d’Europa — in programma nella sala Manfredini di palazzo Affaitati — aprirà il breve ciclo di concerti. Ieri l ’ edizione 2015 della Notte dei musei è stata presentata dai conservatori dei musei comunali: Mario Marubbi (pinacoteca), Marina Volonté (archeologico), Cinzia Galli (storia naturale), Anna Mosconi (civiltà contadina), dalla dirigente Maurizia Quaglia e, appunto, da Virginia Villa.
Alla Notte aderiscono inoltre Angela Bellardi per l’Archivio di Stato che ha in programma una mostra documentaria su Fiere e feste, Stefano Campagnolo per la biblioteca statale, dove saranno esposte preziose edizioni dantesche, il Torriani, rappresentato da Sonia Tassini, che aprirà il suo curiosissimo museo scolastico, accompagnandosi con la colonna sonora di uno studente dj, e la galleria Il Triangolo. Tra chi ha collaborato, non vanno dimenticati il liceo musicale Stradivari, l’a ssociazione musicale Paola Manfredini, i fotografi naturalisti Antonio Barisani, Luigi Gibellini e Mino Piccolo, Luisa Arli per il coinvolgimento del liceo classico, gli architetti Roberta Pagliari e Simone Di Todaro che sorprenderanno i visitatori con una loro rilettura dell’A rcimboldo.
«La Notte dei musei — ha sottolineato il sindaco Gianluca Galimberti — è un’iniziativa non nuova, ma con innovazioni progettuali importanti che esalta le istituzioni culturali mettendole in rete. Stiamo lavorando per costruire il polo museale cittadino e la notte va proprio in questa in direzione. Una notte anche di musica come assaggio dell’Arcimboldo sonoro, progetto che unisce arte, musica, web, social che presto presenteremo. Già, perché solo a Cremona i quadri si ascoltano. Altra novità di quest’anno: l’ingresso è gratuito con raccolta di un contributo volontario per lo sviluppo e il sostegno delle attività culturali. Perché la cultura va sostenuta da istituzioni, sponsor e da tutta la comunità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000