il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

A Ferragosto oltre 400 turisti cinesi in visita a Cremona

In viaggio da Torino a Venezia hanno fatto tappa nella città di Stradivari, primi frutti del programma Welcome Chinese

A Ferragosto oltre 400 turisti cinesi in visita a Cremona

CREMONA - Inizia a dare buoni frutti l’adesione di Cremona, prima città in Lombardia, al programma Welcome Chinese, certificazione emessa dalla China Tourism Accademy (Cta), unica riconosciuta dal governo cinese, per la promozione delle destinazioni e delle attività turistiche del territorio cremonese nei network in crescita del paese del Dragone. Il 12 e il 15 agosto hanno infatti visitato la nostra città oltre 400 turisti provenienti dalla Cina: proprio il giorno di Ferragosto una quarantina di loro sono stati accolti al Museo del Violino dal sindaco Gianluca Galimberti, dall’Assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini e dal conservatore Fausto Cacciatori.

Dopo una permanenza a Torino, dove hanno partecipato alla prima edizione del Festival Internazionale delle Arti e della Musica svoltosi dal 13 al 14 agosto, musicisti, cantanti, orchestrali, accompagnati, tra gli altri, da famigliari ed amici, hanno individuato la nostra città come tappa della loro visita in Italia prima di recarsi a Venezia. Buona parte di loro provenivano da Canton e dalle regioni del Fujan e dello Hunan. Una scelta legata alla rinomata tradizione in campo liutario di Cremona e al riconoscimento UNESCO di questo patrimonio immateriale, nonché alla presenza di un’istituzione culturale di grande rilievo qual è il Museo del Violino, e resa possibile grazie ad un tour operator cinese che ha la propria sede a Pechino e a Roma per quanto riguarda l’Italia.

I profili dei turisti cinesi, che da qualche anno a questa parte hanno iniziato a recarsi all’estero in numero sempre maggiore, sono cambiati negli ultimi tempi e risultano decisamente interessanti con un aumento del profilo free indipendent traveller e con un potere di acquisto elevato: utilizzano molto il web e i social (quelli consentiti dal loro governo), amano fare shopping, desiderano sperimentare la cucina locale e sono portati a visitare mete anche non tradizionali.

“Per intercettare questi flussi con un conseguente indotto economico sul tessuto locale, grazie all’adesione a Welcome Chinese Cremona si è attivata attraverso una mirata campagna promozionale presso tour operator e travel agency, fiere di settore e sulle piattaforme cinesi Weibo, WeChat, YouKu, considerando che le piattaforme tradizionali in uso in Occidente non sono fruibili in Cina”, dichiara al riguardo l’Assessore Barbara Manfredini, che prosegue: “Questo ci ha permesso di promuovere Cremona come destinazione turistica in maniera mirata ai turisti cinesi. Non solo promozione, però. Il progetto prevede di creare un link fra Cremona e gli aeroporti che hanno già ottenuto la certificazione Welcome Chinese come l’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna che ha già in programma voli charter diretti da alcune delle più importanti località cinesi e Orio al Serio di Bergamo. Si tratta di collegamenti cruciali per favorire il flusso dei turisti cinesi verso Cremona e il suo territorio e da qui verso altre destinazioni lombarde ed italiane”.

Continua in questo modo la promozione della città e del territorio presso i principali network internazionali con l'intenzione di attrarre sempre più persone in città ed aumentare l'indotto economico a beneficio di tutto il tessuto locale.

16 Agosto 2018

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2018/08/16 - 14:02

    E poi cosa avranno detto i cinesi … Good bye for ever!

    Rispondi