il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LE CORDE DELL'ANIMA

Il festival fa centro con Ruggeri e Capossela

Il festival fa centro con Ruggeri e Capossela

Vinicio Capossela nel cortile Federico II

CREMONA - Le nuvole incombono, al sole fa caldo e all’ombra ci vuole il maglione, di sera chi ha la giacca a vento suscita l’invidia del vicino di sedia. Eppure il pubblico non ha disertato le Corde dell’Anima, dépliant alla mano si è spostato da una sede all’altra seguendo i propri interessi e la propria curiosità. Il festival è al quarto anno, la formula è consolidata e piace, per la sua capacità di mescolare alto e basso, personaggi popolari e appuntamenti di nicchia, musica rock e ‘fondamentalisti bachiani’, autori da classifica ed esordienti di buone speranze. Per chi non si accontenta, ci sono anche i laboratori, le rappresentazioni teatrali dei ragazzi e i seminari per imparare a nutrirsi con coscienza, il bookcrossing e le merende con lettura per i più piccoli. Le Corde dell’Anima sono quindi un contenitore elastico, ma la qualità resta l’elemento comune a tutte le proposte del festival. Non è un caso che nel giro di pochi anni la rassegna sia cresciuta e abbia visibilità, trasformandosi in un veicolo di promozione turistica e di richiamo. I visitatori che vengono da fuori sono tanti, come dimostrano i volti nuovi, gli accenti inediti, quelli che si spostano da un incontro all’altro cartina alla mano.
Tra i momenti clou della giornata le esibizioni di Enrico Ruggeri e Vinicio Capossela.

02 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000