il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


ANTEFATTO CON UTO UGHI ALL'AUDITORIUM 'ARVEDI'

Con 'Le Corde dell'Anima'
vibra la città della musica

Al via la quarta edizione del festival tra parole e note

Con 'Le Corde dell'Anima'
vibra la città della musica
Nella lista degli ospiti Battiato, De André, Ammaniti, Avati, Bignardi e Fresu 
CREMONA — Sale l'attesa per l’edizione 2013 de Le Corde dell’Anima, prevista da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno.

A parlare di musica e letteratura, tra gli altri, ci saranno Franco Battiato e Manlio Sgalambro, la coppia più intellettuale della musica leggera, mentre a presentare i loro libri verranno Uto Ughi (La mia vita in musica) e la giornalista Daria Bignardi (L’acustica perfetta). L’edizione 2013 ricorderà Fabrizio De André con un intervento di Dori Ghezzi e Cristiano De André insieme a Salvatore Niffoi. A ricordare Lucio Dalla sarà invece Marco Alemanno che in Dalla luce alla notte racconta quasi dieci anni di rapporto personale e artistico con il cantautore. Con Alemanno saranno sul palco anche i Marta sui Tubi.
Per quanto riguarda gli ospiti internazionali, dalla Spagna arrivano le due scrittrici che si contendono i primi posti in classifica: Clara Sánchez e Alicia Giménez Bartlett. Della prima Garzanti ha recentemente pubblicato Entra nella mia vita, mentre la seconda si destreggia tra la strepitosa Petra Delicado, grintosa poliziotta, e romanzi di tutt’altro genere, tra cui Exit che riesce a trattare con delicatezza e ironia grottesca il tema della morte assistita. E’ spagnolo anche Quim Monzó, autore di romanzi e racconti surreali; la sua ultima raccolta è Mille cretini. Scrittore, ma anche batterista: Paul Harding, il cui romanzo L’ultimo inverno ha vinto il Pulitzer, è sicuramente tra gli autori che incarnano al meglio lo spirito de Le Corde dell’Anima e infatti non dovrebbe mancare. Tra gli autori stranieri in programma anche Tim Parks, inglese di nascita ma da oltre trent’anni residente in Italia. Può essere considerato cittadino del mondo Ramin Bahrami, pianista di origine iraniana.
Il cartellone 2013 della rassegna prevede anche la presenza di Antonella Ruggiero, Alice, Ricky Gianco con Gianni Mura, Lella Costa, Moni Ovadia, Niccolò Ammaniti e ancora, sul versante musicale, Guano Padano, Perturbazione e Atlantico Negro. I giovani di ieri si affideranno quasi certamente alle parole, alla musica e alle immagini di Pupi Avati, autore dell’autobiografia La grande invenzione. E chi ama il jazz non dovrebbe lasciarsi sfuggire Paolo Fresu.
Il festival di musica e letteratura è nato da un’idea di Anna Folli, Nicoletta Polla Mattiot, Mimma Meloni e Vittorio Cosma, che costituiscono il comitato scientifico; l’idea è stata sposata dalla Sec, Società editoriale cremonese presieduta da Antonio Piva, e da PubliAEventi, che della Sec è il ‘braccio operativo’ e che si occupa dell’aspetto organizzativo.

30 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000