il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA RILETTURA

I Karamazov di César Brie

Stasera e domani al Ponchielli

I Karamazov di César Brie
Stasera e domani (ore 20,30) il teatro Ponchielli ospita uno dei massimi protagonisti del teatro d’arte: il regista e attore di origini boliviane César Brie, che sarà in scena con I Karamazov, spettacolo liberamente tratto dal romanzo capolavoro di Dostoevskij. Il teatro di César Brie è un teatro di cuore, di gesti e di poesia, è un teatro apolide, in cui i segni del nostro occidente si intrecciano col realismo magico della cultura sudamericana. César Brie è artista fascinoso e affascinate, e arriva al Ponchielli con un lavoro complesso e rischioso, ma nato da una necessità, come spiega lo stesso regista e attore: «Stavo cercando un testo da mettere in scena, poi per quei casi strani della vita mi sono messo a rileggere I fratelli Karamazov e mi sono detto: devo metterlo in scena, è questo il testo che cercavo». Un testo narrativo, ma questo passi. Un monumento della letteratura e del pensiero… ma César Brie non si è fatto spaventare, anche se «ho dovuto fare una drastica riduzione, una riscrittura drammaturgia quasi radicale. Solo per dare un’idea di grandezza. Il copione dello spettacolo è di sessantacinque pagine contro le oltre mille del romanzo. Capitoli interi sono stati sintetizzati in aforismi e raccolti in poche immagini, personaggi secondari spariti, altri uniti in una sola figura ». 
Intervista a César Brie su 'La Provincia' in edicola mercoledì 27 febbraio

26 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000