il network

Lunedì 21 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CREMONA

Annullato lo spettacolo di Fiorello, ecco come ottenere il rimborso dei biglietti

Annullato lo spettacolo di Fiorello, ecco come ottenere il rimborso dei biglietti

Fiorello

CREMONA - Dopo l’incidente e l’infortunio che costringono Fiorello ancora in ospedale, al Policlinico Gemelli di Roma, la produzione ha annullato il suo tour teatrale, Fuori programma, che doveva fare tappa a Cremona il 30 e il 31 marzo al Ponchielli.

I biglietti dello spettacolo annullato verranno rimborsati a partire da venerdi 14 marzo a sabato 12 aprile secondo le seguenti modalità:

 

  • CHI HA ACQUISTATO I BIGLIETTI PRESSO LA BIGLIETTERIA DEL TEATRO Chi ha acquistato i biglietti presso la biglietteria del Teatro è pregato di presentarsi allo sportello tassativamente in possesso del biglietto dello spettacolo, nei consueti orari di apertura della biglietteria (10.30-13.30 e 16.30-19.30 dal lunedi al sabato)
  • CHI HA ACQUISTATO I BIGLIETTI ONLINE SUI CIRCUITI VIVATICKET E TICKETONE Chi ha acquistato i biglietti online sui circuiti Vivaticket o ticketone è pregato di rivolgersi direttamente presso i punti vendita dove è stato effettuato l’acquisto oppure di contattare il servizio clienti dei circuiti Vivaticket (tel. 892.234), Ticketone (tel. 892.101)

 

Sono state quindi annullate le date:

  • 16, 17 e 18 marzo Novara, Teatro Coccia
  • 21 e 22 marzo Trento, Teatro Auditorium Santa Chiara
  • 25 e 26 marzo Assisi, Teatro Lyrick
  • 27 e 28 marzo Senigallia, Teatro La Fenice
  • 30 e 31 marzo Cremona, Teatro Ponchielli
  • 8 e 9 aprile Montecatini, Teatro Verdi
  • 10 e 11 aprile Chiavari, Teatro Cantero
  • 1 e 2 maggio Ascoli Piceno, Teatro Ventidio Basso

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

06 Aprile 2014

Commenti all'articolo

  • ANDREA

    2014/01/29 - 21:09

    Stimo Fiorello sia come persona che come one man show ma dopo aver visto i prezzi della prevendita per lo spettacolo al Ponchielli mi domando se per far girare l'economia e soprattutto permettere a tutti di poter vedere il suo spettacolo e non solo a chi se lo può permettere forse non era meglio abbassare un po' i prezzi... Mah...c'è la crisi, la gente perde il lavoro ma poi siamo sempre qui...l'Italia..il paese delle contraddizioni.. Un saluto..

    Rispondi