il network

Sabato 27 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


LA CERIMONIA

Premio 'Mimosa', lo sport è rosa

All'Anguissola le premiazioni del concorso online

Premio 'Mimosa', lo sport è rosa
CREMONA — Ancora una volta l’Uisp Cremona ha fatto centro. La cerimonia di premiazione del premio ‘Mimosa’, nell’aula magna dell’Istituto ‘Anguissola’, è diventata un momento di riflessione sullo sport. Le donne premiate (è un concorso al femminile, con votazioni online sul sito www.laprovinciacr.it) e gli ospiti hanno raccontato alle studentesse delle Magistrali le loro esperienze, i ricordi, le pagine belle e meno felici della loro carriera. Dopo le parole del presidente Uisp Goffredo Iacchetti e della preside dell’Anguissola Marzia Maioli sono intervenuti Gigi Torresani, il sindaco di Cremona Oreste Perri (bella la sorpresa di tre generazioni di canoisti a fianco: Guindani, Perri, Simeone), la triathleta Veronica Signorini con il presidente della Stradivari Massimo Ghezzi, l’arbitro ‘con il velo’ Chaida Sekkafi con il suo presidente Gianmario Marinoni, Luciana Guindani (prima donna cremonese a partecipare alle Olimpiadi, a Roma nel 1960) e Italo Mari (presente alle Olimpiadi 1980 a Mosca nel tiro a segno). Presente anche la vincitrice del concorso ‘Soldi’ Rosalba Simeone, che ha letto il suo articolo sullo sport. E poi la brava giornalista de ‘La Gazzetta dello sport’ Gabriella Mancini, che ha emozionato le studentesse raccontando le esperienze della sua professione (si occupa anche di spettacoli) e alcuni annedoti. Alla fine i premi ‘Mimosa’ a Raffaella Mari (dirigente de ‘Il Cerchio’ di ginnastica ritmica), Monia Castelli (allenatrice Kodokan Pizzighettone) e Elena Bissolati (campionessa italiana di ciclismo su pista). Alle premiate una scultura delle artiste Luisa Belloni e Tiziana Bernardi di Spazio Forma. Consegnati anche 800 euro della Corsa Rosa al Centro Antiviolenza.

12 Aprile 2014