il network

Lunedì 25 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET SERIE A

Vanoli e coach Sacchetti avanti fino al 2022

Il presidente Aldo: "Avevamo raggiunto l'accordo da settimane. Il tecnico: "Potevo cercare più soldi? Mi interessano altre cose"

Vanoli e coach Sacchetti avanti fino al 2022

Aldo Vanoli e Meo Sacchetti

CREMONA - Meo Sacchetti e la Vanoli insieme fino al 2022. La notizia era nell’aria ma ora è arrivata la conferma da parte di diretti interessati. Un binomio vincente, bellissimo, che dopo l’impresa della vittoria in Coppa Italia diventa ancora più solido.
Anche se tutto parte da molto più lontano... «Il contratto non è ancora stato depositato - dice il presidente Aldo Vanoli - ma lo abbiamo sottoscritto da diverso tempo. L’accordo era quello di comunicare l’ufficialità subito dopo le gare di qualificazione della Nazionale. Ma si sa che voi giornalisti siete pressanti e alla fine abbiamo ceduto. Posso solo dire di essere molto contento. Con Meo c’è un rapporto particolare, di stima, amicizia. Lui è uno che sa lavorare con le persone, che davanti a tutto mette il lato umano. Proprio per questo è il ‘nostro’ allenatore. Non dimentico quando due anni fa ha scelto noi quando eravamo retrocessi in serie A2. Allora ci siamo sentiti e abbiamo trovato l’accordo in due minuti, lì ho capito con che tipo di persona avevo a che fare. E se qualcuno ancora pensa che Sacchetti fosse certo del rispescaggio in serie A prima di venire a Cremona dico che si sbaglia di grosso. Io ci speravo, ma ero rimasto l’unico o quasi visto che Caserta sembrava aver trovato la via per restare nella massima serie. Poi tutto è capitato in fretta. Siamo tornati in serie A e il nostro coach è diventato ct della Nazionale». Lo stesso coach Sacchetti ha confessato: «In molti mi hanno detto ‘sei pazzo a firmare dopo aver vinto la Coppa Italia? Avresti potuto chiede più soldi o trovare società più ambiziose’. Mi viene da sorridere, perchè io con il presidente Vanoli l’accordo lo avevo trovato molto tempo prima. Cosa può cambiare la vittoria della Coppa Italia? La mia parola è una, con Cremona ho un feeling speciale a cui non rinuncerei nemmeno per qualche euro in più. Certo, se mi chiamasse ora il Real Madrid, questo Aldo lo sa, ci farei un pensierino ma per ora non credo che siano arrivate proposte dalla Spagna...». Il tecnico di Altamura non perde la sua vena di umorismo, ma dimostra ancora una volta quanto sia legato al progetto Vanoli, da cui non si aspetta cose strane. «Conosciamo il nostro passato e il nostro presente. Il futuro resta legato alla forza imprenditoriale di chi si è impegnato fino a questo momento. Non ho rinnovato pensando di finire in Eurolega. Abbiamo una dimensione precisa e non ci montiamo la testa. Vogliamo divertirci, alcune partite le vinceremo, altre le perderemo ma senza fare drammi. L’Europa? Per noi resta difficile partecipare a due competizioni, potrebbe essere un rischio. Quello che mi auguro è che con questa Coppa Italia vinta, qualche imprenditore possa fare una mano a Vanoli, entrando a far parte di un gruppo che merita il rispetto di tutti. Adesso però lasciatemi pensare alla Nazionale, che qua abbiamo davanti un impegno non certo facile. Dobbiamo qualificarci per il Mondiale e non è una passeggiata. Abbiamo la gara di venerdì contro l’Ungheria che dobbiamo sfruttare al meglio. Servono tensione e leggerezza allo stesso tempo per fare bene».

Questo il comunicato ufficiale della società: "La Vanoli Basket Cremona comunica con grandissima soddisfazione di aver trovato nelle scorse settimane l’accordo con coach Meo Sacchetti per il prolungamento del suo contratto sino al 30 giugno 2022. Arrivato a Cremona nell’estate del 2017 e diventato poco dopo C.T. della Nazionale Italiana, “Meo” è il condottiero che ha appena portato la Vanoli Cremona alla conquista del primo storico trofeo, la Coppa Italia di Legabasket, ed attualmente al 3° posto in regular season, dopo la semifinale di Coppa Italia e l’8° posto centrando l’accesso ai playoff scudetto della passata stagione, con un bilancio complessivo di 31 vittorie e 26 sconfitte (54,3%) sulla panchina biancoblu, il migliore per un allenatore della Vanoli in Serie A".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Febbraio 2019