il network

Giovedì 21 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET SERIE A, COPPA ITALIA

La Vanoli va in semifinale, Varese battuto 82-73

Sabato alle 18 i biancoblu sfideranno Bologna che ha battuto Milano 86-84

Vanoli Cremona-Openjobmetis Varese ore 18

FIRENZE - Una Vanoli determinata e consistente in entrambi i lati del campo vince il suo quarto di finale di Coppa Italia battendo Varese 82-73. Sabato alle ore 18, per i biancoblu sarà semifinale, la terza su quattro partecipazioni, contro Bologna che ha battuto Milano 86-84.

A differenza della gara giocata in campionato è la Vanoli, questa volta, a partire subito forte con un 8-0 firmato da Saunders, Diener e Crawford. Il vantaggio biancoblu arriva sino al 15-4 a 5 e 15 dal termine del quarto. La reazione di Varese arriva con l’ingresso in campo di Ferrero che con 7 punti riavvicina i suoi sino al 19-15 di fine periodo. Nel secondo quarto Cremona riparte di nuovo forte ma questa volta Varese non si fa sorprendere e grazie ad Avramovic e ancora Ferrero trova la parità e il vantaggio, l’unico della sua partita, sul 24-26. La Vanoli è però brava a non scomporsi e a ritrovare l’inerzia. A tre minuti dall’intervallo si accende Crawford che con quattro triple riporta Cremona al più 4 (44-40) con cui le squadre vanno negli spogliatoi. Sono 20 i punti del n. 22 biancoblu all’intervallo. Alla ripresa del gioco è la difesa della Vanoli a farla da padrona tenendo Varese per otto minuti a soli 4 punti (8 quelli dal campo in questo parziale) tutti di Avramovic. Saunders porta poi i biancoblu al +11 sul 55-44. I liberi di Natali e Iannuzzi e il canestro di Scrubb riavvicinano Varese (55-50). Al canestro di Ruzzier risponde ancora Scrubb ma Stojanovic raddoppia il vantaggio di inizio ripresa e al 30’ è 60-52 per Cremona. Gli ultimi dieci minuti vedono la Vanoli iniziare con la tripla di Ruzzier e continuare a difendere forte. Il vantaggio si mantiene costantemente tra gli otto/dieci punti di vantaggio con Varese che cerca di appoggiarsi alla ritrovata vena realizzativa di Scrubb. La tripla di Aldridge a cinque dal termine regala il nuovo +11 ai suoi 70-59. Cremona comincia così a giocare con il cronometro trovando buone soluzioni offensive dentro l'area con Saunders e ancora Aldridge (76-63). La schiacciata di Crawford chiude poi i giochi per l’82-73 finale.

MVP – 20 punti con 7/9 da due 1/2 da tre e 3/3 ai liberi oltre a 7 rimbalzi, 2 palle recuperate e 2 assist per 28 di valutazione finale. Wes Saunders si conferma ancora una volta il migliore della Vanoli e l’uomo in più in ogni parte del campo e in ogni fase di gioco.

I PROTAGONISTI – Per la Vanoli Crawford ne mette 22 (20 nel primo tempo, 12 con 4/4 da tre negli ultimi tre minuti del secondo quarto). Mathiang chiude con 5 punti e 11 rimbalzi, Aldridge ne mette 11 con 3/7 da tre, Stojanovic 8 e Ruzzier e Diener 7 a testa, con quest’ultimo che fa girare l’attacco cremonese con 9 assist. Per Varese ci sono i 15 punti con 9 rimbalzi di Scrubb, gli altrettanti con 4 recuperi di Avramovic e la positiva prestazione di Ferrero con 11 punti.

IL DATO – Cremona gioca di squadra (22 assist) e apre bene il campo in attacco con buone soluzioni da oltre l’arco dove tira con il 32% (11/34), sfruttando poi altrettanto bene le possibilità che ne derivano nel gioco interno (53% 17/32). La buona solidità difensiva dei biancoblu sporca le percentuali di Varese che si ferma al 48% da due (22/46) e al 23% da tre (6/26).

IL MOMENTO CHIAVE – Cremona controlla la partita sin dalla palla a due con Varese che mette il naso avanti in una sola occasione. La Vanoli vince tutti i quattro periodi di gioco, incrementando pian piano il suo vantaggio. Il terzo quarto regala certezze ai biancoblu nella propria metà campo permettendo loro di entrare negli ultimi dieci minuti di partita con un vantaggio mantenuto sino al termine.

15 Febbraio 2019