il network

Lunedì 18 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY A1 FEMMINILE. COPPA ITALIA

E' Più Pomi ko 3-1, a Busto Arsizio servirà un miracolo

Andata dei quarti di finale: dopo un buon approccio alla gara Casamaggiore si è persa per strada

Pomi Casalmaggiore-Busto Arsizio ore 20.30

CREMONA Se non è un verdetto poco ci manca perchè l'E' Più Pomì Casalmaggiore incassa una sconfitta per 3-1 (25-18, 17-25, 23-25, 24-26) per mano della Unet E-Work Busto Arsizio ed ora è costretta a vincere 3-0 a Busto lunedì per passare il turno o, al più, 3-1 giocandosi tutto al golden set. Se le ragazze di Mencarelli vinceranno due set avranno in mano il pass per Verona. Peccato perchè le ragazze di Gaspari hanno approcciato bene la gara ma si sono perse per strada troppo presto frenate dalla prova negativa di Carcaces e dai singhiozzi di un muro-difesa che dopo un ottimo primo set non è più riuscito a rallentare il cambio palla bustocco. La Pomì, forte nelle individualità, ha faticato parecchio a dare una fisionomia di squadra alla propria partita, laddove Busto, al contrario, ha dominato.

STARTING SIX
E'PIU' POMI' CASALMAGGIORE: Bosetti, Arrighetti, Carcaces, Kakolewska, Pincerato, Rahimova, Spirito (L).
UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Herbots, Grobelna, Gennari, Orro, Bonifacio, Samadan, Leonardi (L). 

1 set - dopo l'avvio deciso di Busto Arsizio è il servizio di Carcaces a svegliare le rosa, apparse contratte in partenza, regalando il vantaggio minimo che le bordate di Rahimova mantengono ed ingrassano con la ricostruzione dell'8-6. Muro e servizio di Bosetti chiudono un lungo parziale (9-3) che manda l'E' Più Pomì sull'11-7 e mentre Busto litiga con le mani protese delle ragazze di Gaspari le padrone di casa non colgono un paio di occasioni buone per aggiornare il massimo vantaggio. E' solo questione di tempo perchè il servizio di Kakolewska obbliga Orro a due palle alte per Herbots che fruttano il 18-12 che panchina la belga per Meijners e, al contrattacco successivo di Bosetti, induce Mencarelli al time out. Le farfalle hanno un sussulto sul servizio di Orro ma si fermano al 19-14 prima che le rosa chiudano il discorso con la doppia di Meijners che vale il 25-18.

2 set - il servizio di Orro infastidisce Casalmaggiore (2-5) e quando Bosetti manca la conversione in cambio palla le ospiti sembrano aver preso il largo sul 4-8 e sull'ennesima imprecisione Gaspari ferma i giochi. L'E' Più Pomì viaggia a singhiozzo e per ogni cosa buona due errori attendono dietro l'angolo impedendo di capitalizzare le rare imprecisioni ospiti. L'inerzia è consolidata e quando Pincerato fatica a trovare soluzioni credibili ecco che Busto si invola solitaria verso quota 25 e Radenkovic passa la paletta alla collega. Il batti e ribatti non cambia un finale già scritto e c'è tempo solo per un paio di imprecisioni proprio di Radenkovic e per registrare un set di assenza ingiustificata di Carcaces prima che arrivi il 17-25 che vale la parità.

3 set - Meijners resta in campo per Herbots ma è l'appannamento di Bosetti che consegna a Busto il break iniziale (4-6) aprendo una voragine che coach Gaspari prova ad arginare col time out del 4-8. Qualche gentile concessione delle farfalle unita ad un paio di soluzioni efficaci delle nostre riaprono un parziale che pareva segnato sino al 10-11. Certo, da un lato c'è una squadra che copre ogni palla, è ordinata e sa precisamente cosa fare, dall'altro l'E' Più Pomì si tiene a galla con i colpi dei singoli, lontana dall'avere un'idea di organizzazione di squadra. Il 14-18 premia Busto ma il servizio di Rahimova rimescola le carte (16-18) e Mencarelli ferma i giochi sul contrattacco di Bosetti per il 19-20. Il punto a punto non viene mai sconfessato con la Pomì che non riesce a lavorare efficacemente in correlazione muro-difesa e si concede al 23-25 di Samadan che spedisce Busto sul 2-1.

4 set - il rientro in campo è una lunga corsa a perdifiato in cambio palla perchè la Pomì sembra non avere idea di come frenare le ospiti ed è tenuta in scia solo dai propri colpi d'attacco. Gray cambia finalmente una Carcaces gravemente insufficiente e dà una mano a tenere Busto a portata. Caparbietà e tenacia vengono premiate dalla battuta velenosa di Arrighetti che forza la conversione di Kakolewska per il 17-16 prima che al passaggio successivo il check premi Gaspari battezzando fuori il colpo di Meijners che sul 18-16 vale il time out Mencarelli. Samadan pesca l'ace al rientro e su una difesa strepitosa di Leonardi Grobelna mette la freccia sul 19-20. Arrighetti mura Grobelna (sostituita poi da Herbots) per il 23-22 ma due attacchi di Gennari ribaltano nuovamente il punteggio sul 23-24. Al secondo match point Meijners appoggia un pallonetto morbido che, come spesso accade, non trova difesa.

16 Gennaio 2019