il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO SERIE B

Cremonese: è Massimo Rastelli il nuovo allenatore

Il tecnico: 'Non vedo l'ora di cominciare, è un onore essere qui'

Cremonese: è Massimo Rastelli il nuovo allenatore

CREMONA - Sarà Massimo Rastelli il nuovo allenatore della Cremonese. In mattinata l'ex tecnico di Avellino e Cagliari è stato presentato in conferenza stampa. Dopo un anno di inattività Rastelli è pronto a cominciare una nuova avventura ricca di ambizioni.

“Per me è un onore poter allenare la Cremonese – sono state le prime parole di Rastelli -. Questa è una società storica e di tradizione, per questo non ho esitato un secondo ad accettare l’incarico. Ho avuto modo di seguire diverse partite dei grigiorossi e mi sono fatto un’idea della forza dell’organico”. Alle domande sul tipo di gioco che ha in mente, il nuovo allenatore ha risposto: “Ho sempre adottato moduli in funzione dei giocatori che ho. Da loro devo trarre il massimo per far sì che vengano raggiunti gli obiettivi prefissati. Di certo c’è che ho sempre dato tutto in qualsiasi realtà in cui sono stato e ora darò tutto me stesso e anche più come allenatore della Cremonese. Non nascondo di aver trascorso una notte insonne. Non vedo l’ora di iniziare: dopo tanto tempo passato alla finestra ritorno in gioco. Ho avuto anche alcune trattative con squadre di A, ma ho scelto Cremona. Sono carico e determinato, voglio farmi trovare subito sul pezzo”. Lo sguardo è poi passato all’analisi del campionato. “Conosco bene la categoria – ha osservato Rastelli -. La B di quest’anno è ancora più equilibrata rispetto al passato. Non c’è l’ammazza campionato così come non c’è il fanalino di coda. Si può vincere e perdere con chiunque”. Lo staff di Rastelli è composto da Dario Rossi come vice allenatore, David Dei come preparatore dei portieri e Fabio Esposito come preparatore atletico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

05 Novembre 2018

Commenti all'articolo

  • Mino

    2018/11/06 - 13:01

    La cremonese sulle orme di Zamparini: "turn over" ingiustificato degli allenatori. Da Tesser a Mandorlini, il problema non sono gli allenatori, ma la qualita' di alcuni giocatori titolari e non: da cavalli da tiro non si possono pretendere prestazioni da "Quarter Horse"! Anche la guida tecnica della societa' non e' esente da colpe per l'attuale situazione della squadra. Buona fortuna grigiorossi, perche' ne avete un gran bisogno!

    Rispondi

    • Agostino

      2018/11/08 - 13:01

      SONO D'ACCORDO CON QUANTO DICI,LA CREMO HA PROBLEMI DI UOMINI IN ATTACCO E L'ALLENATORE NON PUO' SCHIERARSI AL LORO POSTO.MANCANO DUE ATTACCANTI DI PESO PER FARE LA DIFFERENZA.

      Rispondi