il network

Venerdì 19 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO, SERIE B

Cremonese: Tesser esonerato, in panchina arriva Mandorlini

La decisione di sollevare il tecnico dopo la sconfitta interna con l'Ascoli e una striscia di 15 partite senza vittorie. Il ds Giammarioli si è dimesso. Arvedi: 'Amareggiato e deluso, ognuno si assuma le proprie responsabilità". La società: 'Prendiamo atto della scelta del direttore sportivo, decideremo nei prossimi giorni'

'Terremoto' Cremonese, via mister Tesser e il ds Giammarioli

Stefano Giammarioli e Attilio Tesser

CREMONA - Attilio Tesser non è più l'allenatore della Cremonese. L'esonero è arrivato nella serata di lunedì 23 aprile, poche ore dopo che il direttore sportivo Stefano Giammarioli aveva rassegnato le proprie dimissioni. Un ribaltone in casa grigiorossa, due giorni dopo il ko interno con l'Ascoli e una striscia di 15 partite senza vittorie che ha fatto precipitare la classifica della Cremonese, ora a rischio retrocessione dopo la bellissima cavalcata del girone di andata. Per il nuovo allenatore - il cui nome verrà comunicato martedì - sembra praticamente certo l'arrivo di Andrea Mandorlini.

"Il Consiglio di amministrazione dell’U.S. Cremonese presieduto dal dottor Paolo Rossi - è il comunicato ufficiale della società - si è riunito per esaminare la difficile situazione in cui si trova la prima squadra, analizzando e approfondendo le diverse motivazioni e la responsabilità operativa delle scelte che hanno condotto all’odierna insoddisfacente condizione, che pone a rischio la stessa permanenza in Serie B e non corrisponde al concreto e ingente sforzo compiuto dalla proprietà. Una situazione di incertezza e stallo da cui è necessario uscire in modo energico e convinto, ridando forza, slancio, motivazioni e stimolo ai giocatori, che hanno l’onore e l’onere di difendere in campo i colori grigiorossi con professionalità, impegno costante, convinzione e determinazione. Il Cda ha pertanto esonerato il signor Attilio Tesser dall’incarico di allenatore della prima squadra, ringraziandolo per l’impegno e la professionalità dell’attività svolta e per i significativi risultati che ha contribuito a raggiungere. Nella giornata di domani (martedì 24 aprile, ndr) sarà comunicato il nominativo del nuovo mister". E sulla dimissioni di Giammarioli, la nota della società continua spiegando che "il Cda ha altresì preso atto delle dimissioni presentate dal direttore sportivo, signor Stefano Giammarioli. Il Consiglio ha ascoltato le motivazioni addotte dal signor Giammarioli e si è riservato di assumere una decisione in merito nei prossimi giorni". E infine parole di richiamo per il finale di stagione. "Forte ed unanime il richiamo a tutte le componenti dell’U.S. Cremonese, affinché assicurino il massimo impegno per onorare una maglia che rappresenta l’intera comunità cremonese sino ad oggi sostenuta con lealtà ed affetto dai tifosi. Solo attraverso l’impegno, il lavoro e l’unità di intenti potrà essere raggiunto il traguardo della salvezza e salvaguardata la presenza in una categoria attesa e inseguita per anni".

Un richiamo alla responsabilità che si legge anche nelle dichiarazioni del presidente onorario, Giovanni Arvedi: “Sono amareggiato e deluso. E’ una situazione inattesa, alla luce dell’intenso lavoro congiuntamente svolto. In questo momento ognuno è chiamato ad una profonda e lucida riflessione, con la conseguente assunzione delle rispettive responsabilità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

23 Aprile 2018

Commenti all'articolo

  • giuseppe

    2018/04/24 - 08:08

    Da un Consiglio di Amministrazione composto da Avvocati e Dottori Commercialisti e pallavolisti vuoi anche pretendere che capiscano quando è il momento di esonerare un mister.........

    Rispondi

  • Agostino

    2018/04/24 - 07:07

    la societa' doveva prendere questa decisione 4 o 5 giornate prima,perche' ora il tempo a disposizione e' poco.

    Rispondi

  • Mino

    2018/04/24 - 05:05

    Decisione tardiva! Andava presa molto prima, non oltre la decima partita senza vittorie. Il nuovo mister potra' avere un effetto sui giocatori piu' psicologico che tecnico, ( scua noa spassa ben in ca ! ) ma la realta' delle prestazioni in campo difficilmente cambiera' se non interverrano nuovi stimoli e motivazioni di responsabilita, di determinazione ed impegno, di sacrificio senza limite e una grande volonta' interiore a risorgere, difficilmente in queste ultime cinque partite i grigiorossi potranno alzare la testa e guardare piu' lontano dai "play-out ".

    Rispondi