il network

Martedì 12 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET SERIE A

Vanoli-Grissin Bon: ore 20,45 al PalaRadi

Ghiotta occasione per i biancoblù contro la sfortunata Reggio priva di giocatori importanti

Vanoli-Grissin Bon: ore 20,45 al PalaRadi

di Daniele Duchi

CREMONA - Due giorni dopo aver perso prematuramente uno dei suoi arbitri più esperti e simpatici, il pesarese Gianluca Mattioli deceduto giovedì a Murcia in Spagna dove era stato ricoverato d’urgenza e dove avrebbe dovuto dirigere una gara di Basketball Champions League (su tutti i campi verrà osservato un minuto di silenzio e i direttori di gara indosseranno sulla divisa il nastro nero del lutto), il basket italiano torna sui parquet per la disputa dell'ottava giornata di andata del massimo campionato di serie A. Turno che prevede questa sera (ore 20.45; arbitri Sabetta, Vicino e Perciavalle) due anticipi, quello tra l’Umana Reyer Venezia e The Flexx Pistoia, ma soprattutto l’incontro che vede la Vanoli ospitare al PalaRadi la Grissin Bon Reggio Emilia.
Una ghiotta occasione per il team del patron Aldo Vanoli, in quanto la sfortunatissima (almeno in questa prima fase della stagione) compagine emiliana arriverà a Cremona dovendo fare i conti con una infermeria alquanto affollata, per i lunghi infortuni capitati prima al centro Riccardo Cervi e poi – proprio in occasione dell’incontro infrasettimanale di Eurocup – al play americano Chris Wright (frattura della prima costa a destra della giunzione sternale, out circa due mesi ) e a Jalen Reynolds (brutta distorsione alla caviglia destra, fuori per circa 3 settimane). Guai, però, pensare che la gara con la squadra di coach Massimiliano Menetti si possa trasformare in una tranquilla passeggiata: la Grissin Bon arriva infatti dall'eclatante successo (90-42) della scorsa settimana ottenuto contro Pistoia e dalla vittoria, nonostante gli infortuni di Wright e Reynolds, di mercoledì (77-71) contro il Buducnost Podgorica. Gara quella di Eurocup nella quale i reggiani hanno mostrato passi in avanti nella condizione dei vari Manu Markoishvili e Landing Sanè (17 punti a testa), così come di Amedeo Della Valle e del lungo atipico Julian Wright. Insomma, non si deve affatto cadere nell'errore di pensare che si tratti di un match facile. E' vero che la Grissin Bon ha iniziato il campionato con un 0-6 inaspettato, ma il successo su Pistoia (primo dell'anno) ha riportato serenità nell'ambiente e maggiore convinzione in un gruppo comunque molto cambiato rispetto alla scorsa stagione.
Certo, per la Vanoli (che potrebbe schierare in formazione anche Marco Portannese, reduce da una distorsione alla caviglia destra) l'imperativo dev'essere quello di scendere in campo con la giusta intensità e cattiveria agonistica; troppo importante la posta in palio, vincere di fronte al pubblico amico vorrebbe dire fare un ulteriore passo in avanti in classifica e distanziare quella che è diventata (ma non lo sarà a lungo) una delle formazioni che in questo momento stanno lottando per evitare la zona retrocessione. Dopo i due successi consecutivi con Pesaro e Sassari, e la buona prova di Torino, il team di coach Meo Sacchetti deve proseguire nel processo di crescita, tenendo bene a mente qual è l'obiettivo stagionale pur con la consapevolezza di poter ambire anche a qualcosa di più. Un passo alla volta, puntando su cuore, determinazione e unità d'intenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Novembre 2017