il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY, SERIE A1 FEMMINILE

Pomì, Lo Bianco o Guiggi per il primo rinforzo

Intanto la società saluta Giorgio Bolzoni, vice allenatore per sei stagioni

Pomì, Lo Bianco o Guiggi per il primo rinforzo

Eleonora Lo Bianco e Martina Guiggi

CASALMAGGIORE - Appuntamento da non mancare, martedì 30 maggio alle 12.30 alla sede della Pomì presso la palestra Baslenga di Casalmaggiore. E’ giunto il momento di svelare il nome di una nuova top player (si parla di Eleonora Lo Bianco o Martina Guiggi) che vestirà la maglia rosa per la stagione 2017/2018 insieme ad Imma Sirressi e Valentina Zago guidate da Marcello Abbondanza e Cristiano Lucchi.

Intanto, la Pomì Casalmaggiore, dopo un lungo rapporto durato ben sei anni, saluta il coach Giorgio Bolzoni. Era arrivato al primo anno di Serie A2 della Pomì, nell’estate del 2011, e da allora è sempre stato il secondo allenatore della squadra vincendo uno Scudetto, una Supercoppa e una Champions League, in pratica l’allenatore italiano più “duraturo” e vincente dell’ultimo lustro tricolore, per quantità e qualità dei titoli.

E’ stato al fianco di Gianfranco Milano, Claudio Cuello, Alessandro Beltrami, Davide Mazzanti, Massimo Barbolini e Gianni Caprara conquistandosi la fiducia di tutti e l’affetto dei tifosi. “Non è mai facile chiudere un rapporto professionale così lungo ed intenso – afferma il presidente Massimo Boselli Botturi – è stata una decisione molto sofferta ma ritenuta necessaria per aprire un nuovo progetto con un nuovo Staff Tecnico guidato da Marcello Abbondanza e con Cristiano Lucchi come secondo. Con Bolzoni ci ha legato un profondo rapporto umano e professionale e la grande stima nei suoi confronti è sempre immutata, lo testimonia il fatto che per ben due volte gli ho chiesto di prendere in mano la conduzione della squadra. A Giorgio va la gratitudine per aver lanciato e qualificato i Camp Pomì, con un crescente numero di iscrizioni: centinaia di ragazze che a Forte dei Marmi hanno avuto in lui un bravo allenatore ed insegnante. Naturalmente auguriamo a Giorgio un futuro professionale adeguato alla sua bravura e alle sue capacità e le porte di casa Pomì per lui saranno sempre aperte”.

29 Maggio 2017