il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY A1 FEMMINILE

Metalleghe-Pomì 3-1 (21-25; 25-22; 25-18; 25-17)

Peggior partita dell'anno della Pomì che non fa nemmeno il minimo sindacale per mantenere il secondo posto e deve ringraziare Busto Arsizio per aver mantenuto la piazza ai danni di Novara

Metalleghe-Pomì 3-1 (21-25; 25-22; 25-18; 25-17)

MONTICHIARI - E vissero tutti felici e perdenti. La potremmo riassumere così, la peggior partita dell'anno della Pomì che non fa nemmeno il minimo sindacale per mantenere il secondo posto e deve ringraziare Busto Arsizio per aver mantenuto il la piazza ai danni di Novara. Quella Busto Arsizio che ora diventerà avversario della Pomì in semifinale di Coppa Cev e, se le farfalle supereranno gli ottavi di finale, anche nei quarti dei playoff scudetto. 

PRIMO SET

E' un inizio favorevole a Montichiari con la battuta in rete di Bosetti e l'attacco out di Guerra che valgono alle locali il 2-0. La reazione delle rosa è immediata e Guerra firma a stretto giro il 2-2. Nikolic è in gran serata e grazie ad alcuni attacchi della serba le bresciane raggiungono il 5-3. E' di nuovo parità (5-5) dopo attacco sulle mani del muro di casa di Bosetti che poi si ripete per il 6-6. E' sempre testa a testa tra le due squadre anche a ridosso dei dieci cui perviene per prima la Metalleghe usufruendo dell'errore di Tirozzi da posto due. Prova a mettere avanti la testa Casalmaggiore grazie ad un attacco millimetrico di Bosetti, quindi Malagurski manda out per due volte, prima da zona uno, quindi in pipe, facendo schizzare le rosa sull'11-14 che coincide con il time-out di Leo Barbieri. Le bresciane non mollano, aiutate da una Pomì altalenante che chiama più volte l'ira di Caprara, ma non riescono ad arrivare in scia alle campionesse d'Europa costringendo la panchina al secondo time out sul 19-21. Casalmaggiore mette il pilota automatico e si porta ad un set dal secondo posto con l'ennesimo pallonetto sapiente di Bosetti.

2 set - il set vinto abbassa i giri del motore di Casalmaggiore che fatica in attacco ed è sempre poco efficace in correlazione muro-difesa. Quando anche la ricezione si mette a fare i capricci ecco che Montichiari prova la fuga sul 9-6. Caprara ferma i giochi sul 13-9 dopo un pit stop di Sirressi colpita al volto in un conflitto in ricezione, e le campionesse d'Europa trovano la reazione che rallenta le bresciane e sulla difesa del libero di Santeramo provoca la rigiocata di Guerra del 15-15. Montichiari tenta nuovamente lo strappo ma la Pomì resta lì ed il turno al servizio di Tirozzi vale sorpasso e secondo time out Barbieri sul 18-20. Sembra fatta e invece la Pomì si arresta, tradita dal cambio palla con Stevanovic murata in fast per il 22-21 che costringe Caprara al time out. Della vera Pomì non c'è più traccia e Montichiari scappa sul 24-21 prima di chiudere con Malagurski sul 25-22.

3 set - la Pomì rientra in stato confusionale con rigiocate che non trovano pronto l'attaccante e palle che cadono senza motivo. Caprara distrugge il pulsante del time out sul 6-3 ma lo scollamento è evidente nella metà campo ospite e l'extrema ratio è l'ingresso di Bacchi per Guerra dopo l'ennesimo muro subito dall'ex Club Italia. Il servizio di Tirozzi dà fiducia alle ospiti avvicinando sensibilmente Casalmaggiore sino all'ace di Bacchi che completa la rimonta sul 14-14. Quando sarebbe logico aspettarsi il cambio di marcia per aggredire l'avversario ferito ecco che ancora una volta la Pomì balbetta con Lloyd sostituita da Peric sul 17-14. L'americana rientra subito ma sul 19-15 è ancora time out Caprara dato che la Pomì non dà segni di vita e rischia di compromettere set e secondo posto. L'attacco persevera negli errori, con Turlea che rileva Tirozzi, la ricezione non aiuta e il black out è totale. Montichiari passeggia sui resti di Casalmaggiore sino alla difesa di Dalia che trova il 25-18 del 2-1.

4 set - Stevanovic prova a suonar la carica con la battuta per il 2-5 ma non risolve i problemi fisiologici di una Pomì che si trova presto 6-5. Mentre la Pomì prova a ritrovare il senso di una partita che assume connotazioni sempre peggiori, da Busto Arsizio arriva la certezza del secondo posto con la Unet che va sul 2-1 con Novara e garantisce alla Pomì la seconda piazza. E' una magra consolazione perchè in campo si vede una squadra alienata. Turlea, Bacchi e Peric rilevano Tirozzi, Guerra e Lloyd ma la scossa non basta per rimettere in sesto un parziale che Montichiari domina sul 17-11. Il passivo diventa ancor più pesante perchè la Pomì affonda nei propri problemi e Montichiari brama tre punti che la terrebbero in corsa (serve una sconfitta di Monza alle bresciane) sino alla fine del match del Centro Pavesi. L'ace chiude sul 25-17 un match da dimenticare alla svelta o da ricordarsi bene per evitare di ripetere certe figuracce quando palcoscenici e posta in palio saranno altri.

ACCOPPIAMENTI PLAYOFF(1) CONEGLIANO - VINCENTE (8) BOLZANO VS (9) FIRENZE

(4) BERGAMO - (5) MODENA

(2) POMI' - VINCENTE (7) BUSTO ARSIZIO VS (10)

(3) NOVARA - (6) SCANDICCI

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Marzo 2017