il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Coni, Tiziano Zini nuovo presidente provinciale

Storico dirigente della Cremona Sportiva Atletica Arvedi, è stato nominato da Oreste Perri. Prende il posto di Achille Cotrufo

Coni, Tiziano Zini nuovo presidente provinciale

Oreste Perri, Tiziano Zini e Achille Cotrufo

CREMONA - Tiziano Zini è il nuovo delegato provinciale del Coni. Il presidente regionale Oreste Perri (di recente rieletto alla guida del Coni lombardo) lo ha nominato martedì 21 marzo nell’ambito del rinnovo delle cariche di tutti i comitati e sarà operativo nel giro di pochissimi giorni. Consigliere e segretario della Cremona Sportiva Atletica Arvedi, membro della giunta Coni e fiduciario dell’area cremonese, già presidente Fidal e consigliere regionale, una carriera professionale di alto livello in Comune, a Cremona, proprio nel settore sport (dove Zini peraltro ha dato un contributo importante ad affrontare e risolvere tutte le principali situazioni e problematiche legate allo sport in città), Zini rappresenta la figura in grado di convogliare tutte le richieste e le esigenze del mondo sportivo cremonese. Può far leva su competenza e una professionalità pluridecennale: dai rapporti con le società, dall’analisi e dalle valutazioni sui costi, come ha sempre dimostrato in tanti anni di impegno da dirigente. La notizia era nell’aria. Lo stesso presidente regionale Oreste Perri ha così commentato: «Tiziano Zini è una figura di riferimento per lo sport cremonese, lo ha dimostrato in tanti anni di attività alla Cremona Arvedi, in Fidal e al Coni. Cremona che ha grande potenzialità avrà dunque un presidente nel segno della continuità, grazie allo splendido lavoro portato avanti in questi anni da Achille Cotrufo al quale va il grazie sincero da parte mia per quanto ha fatto e di tutti gli sportivi cremonesi. Sono certo peraltro che Cotrufo continuerà a dare una mano e a mettere la sua esperienza a disposizione di Zini e di tutto il Coni. Cremona è molto importante, è lì che ho attinto molto con figure di spicco come Radi, Bonali, Beltrami».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Marzo 2017