il network

Giovedì 21 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO LEGA PRO

Cremonese: si ferma a 4 la striscia di vittorie consecutive

I grigiorossi si arrendono a Pistoia (1-3)

Pistoiese-Cremonese: ore 16,30 Stadio Melani

Il mister Attilio Tesser

PISTOIA - La Cremonese che non ti aspetti scivola a Pistoia in una partita fondamentale per cercare di sperare ancora nella rincorsa all'Alessandria. I grigiorossi sono stati battuti 3 a 1. La squadra di mister Tesser, reduce da risultati brillanti, è caduta in una gara da vincere. Nel primo tempo i grigiorossi sono passanti in svantaggio su un calcio di rigore molto dubbio: la reazione non è mancata, ma la Cremonese non è riuscita a concretizzare la mole di gioco. Sfortunata nell'occasione del palo colpito da Scarsella. Nella ripresa la rete di Brighenti aveva ridato speranze ai grigiorossi ma, nonostante una costante pressione, il pareggio non è arrivato. Non solo. Durante i minuti di recupero la Pistoiese ha segnato il terzo gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

LA PARTITA IN PILLOLE

  • 90'+4' GOL della Pistoiese: rete di Gyasi
  • 90'+1' Cremonese guadagna un calcio d'angolo alla sinistra del portiere
  • 86' La Cremonese guadagna un calcio d'angolo alla destra del portiere
  • 80' Pistoiese 1921 guadagna un calcio d'angolo alla destra del portiere
  • 79' Brighenti (Cremonese) effettua un tiro in porta che viene parato dal portiere avversario
  • 72' La Cremonese guadagna un calcio d'angolo alla destra del portiere
  • 70' Tiro fuori di Benedetti (Pistoiese 1921)
  • 68' Tiro fuori di Porcari (Cremonese)
  • 64' Tiro in porta di Marconi (Cremonese) che colpisce il palo
  • 61' GOL della Cremonese: rete di Brighenti
  • 60' L'arbitro giudica irregolare l'intervento di Salviato (Cremonese) su Benedetti (Pistoiese 1921)
  • 52' la Cremonese guadagna un calcio d'angolo alla sinistra del portiere
  • 49' La Pistoiese guadagna un calcio d'angolo alla destra del portiere
  • 45+2 GOL per la Pistoiese: rete di Boni su assist di Bellazzini
  • Due minuti di recupero
  • 45' Tiro fuori di Ferretti (Cremonese)
  • 33' Tiro fuori di Scappini (Cremonese)
  • 30' Stanco (Cremonese) effettua un tiro in porta che viene parato dal portiere avversario
  • 29' Tiro in porta di Scarsella (Cremonese) che colpisce il palo
  • 24' Fallo di mano di Scarsella (Cremonese)
  • 23' Tiro fuori di Scappini (Cremonese)
  • 22' Anche Stanco (Cremonese) effettua un tiro in porta
  • 21' Pesce (Cremonese) effettua un tiro in porta che viene parato dal portiere avversario
  • 18' Tiro fuori di Minotti (Pistoiese 1921)
  • 14' Tiro fuori di Gyasi (Pistoiese 1921)
  • 8' Fallo di mano di Ferretti (Cremonese)
  • 7' GOL su rigore per la Pistoiese: dal dischetto Colombo (Pistoiese 1921) non sbaglia e mette la palla in rete
  • 7' Calcio di rigore per a Pistoiese: Colombo si procura un calcio di rigore, dopo aver subito fallo in area da Marconi 
  • 3' L'arbitro giudica irregolare l'intervento di Stanco (Cremonese) su Benedetti 
  • 1' Partita iniziata

CREMONA - Contro una Pistoiese incerottata si presenta una Cremonese che fa i conti con qualche assente di troppo o comunque fuori programma. L’influenza ha colpito lo spogliatoio grigiorosso e la vigilia della sfida in programma oggi alle 16,30 allo stadio Marcello Melani è caratterizzata proprio dal punto sull’infermeria compiuto da Attilio Tesser. «Tra i giocatori convocati non troverete Canini e Galli che sono a casa con febbre alta. Canini ha lasciato in anticipo l’allenamento del giovedì perché non ce la faceva più. Alla rifinitura si è presentato sfebbrato ma è rimasto fermo. Abbiamo trovato un accordo col medico: se i due si sentiranno bene, hanno la facoltà di raggiungere Pistoia con i propri mezzi per unirsi alla squadra».
Insomma, se in panchina oggi troveremo uno solo dei due non convocati, sarà solo segno di salute ritrovata e voglia di fare gruppo. Il bollettino di Tesser però non finisce qua.
«Quasi sicuramente non giocherà da titolare Andrea Brighenti perché anche lui arriva da due giorni di indisposizione per il virus molto forte. Solo ieri venerdì mattina ha svolto un allenamento dopo due giorni di assenza. Al suo posto si scalda Scappini».
Scappini che comunque era già pronto a scendere in campo da titolare in ogni caso.
«In effetti avrebbe dovuto riposare Stanco che è un po' affaticato nelle ultime gare, ma con Brighenti in forte dubbio, cambio la coppia di attacco con Stanco e Scappini e Brighenti andrà quasi sicuramente in panchina. Ferretti inoltre ha preso una botta alla caviglia e si è allenato giovedì una sola volta. Ravaglia rientra tra i giocatori disponibili».
In questo caso è Procopio che devi farsi trovare pronto per ritrovare la maglia da titolare dopo l’ultima apparizione che risale al derby di Piacenza del 12 febbraio.
Per la Pistoiese, il nuovo allenatore Atzori ha abbandonato il 4-3-3 per schierare un 3-5-2 con cui ha conquistato uno 0-0 casalingo contro l’Alessandria e poi un ko a Como. «La Pistoiese è una squadra tonica che ha frenato l’Alessandria. La società che chiesto come obiettivo minimo i playoff e credo che giocheranno gli stessi giocatori delle ultime due gare. La Pistoiese non è stata attendista contro l’Alessandria e nemmeno in trasferta contro il Como. Non sarà un 5-3-2 ma mi aspetto un 3-5-2 offensivo, molto alto. Starà a noi trovare le contromisure giuste e la necessaria intensità giusta per non lasciare a loro l’iniziativa del gioco».
Attenzione ai calci piazzati su cui la Cremonese ultimamente ha incontrato qualche problema.
«Loro sono molto forti nel gioco aereo perché fisicamente sono ben strutturati. Contro l’Alessandria avevano seganto una rete che poi è stata annullata ma era regolare a rivedere le immagini. Un gol nato da calcio piazzato».
La Pistoiese ha chiesto ad Atzori i playoff ma in questo momento è più vicina la zona playout. In classifica infatti i toscani lamentano diversi punti di distacco dalla decima posizione.
«A differenza del Tuttocuoio, le prospettive societarie della Pistoiese sono ambiziose e la rosa non è così giovane come quella del Tuttocuoio. Hanno ambizioni playoff e un organico che conta gente di una certa esperienza, non saranno facili da affrontare perché rincorreranno il risultato».
La Cremonese nel cercare il miglior approccio alla gara sa che dovrà migliorare sulla media gol incassati che è ancora alta.
«Sicuramente la nostra media gol incassati è migliorabile. Non nego che dobbiamo cercare di prendere meno gol possibili. Lavoriamo su questo aspetto sia quando prendiamo gol che quando non ne prendiamo. Ricordo che in campo ci sono anche gli avversari, ma ammetto che qualche volta abbiamo abbassato troppo la soglia di concentrazione su certi gol che sono nati da errori del genere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

18 Marzo 2017

Commenti all'articolo

  • Giuseppe

    2017/03/21 - 18:06

    Sono assolutamente d'accordo con Mino.La Cremonese anche quest'anno deve dire addio alla Serie " B ". Le opportunità le ha avute, non mi spiego questo atteggiamento. Di punti in classifica ne avremmo dovuti avere tanti di più e l'Alessandria ora sarebbe a circa dieci punti dietro di noi. Addio sogni di gloria, anche quest'anno i tifosi dovranno rassegnarsi a restare in questa maledetta categoria.

    Rispondi

  • Mino

    2017/03/21 - 14:02

    Quello che non si dice dopo la partita di Pistoia: - Ravaglia: in occasione del rigore guarda la partita: non si tuffa su un pallone non impossibile e che guarda entrare in porta! Postumi del " cagone? " - I difensori, forse fanno tardi la sera prima o mangiano pesante prima di scendere in campo: un sonno cronico che si trascina fin dal girone di andata; - i centrocampisti sono incostanti e ostentano una latente professionalita' per numero e qualita' degli attori; - gli attaccanti fanno impressione per le loro scadenti abilita' tecnico atletiche: dei veri professionisti di serie C! - Signor Tesser, 21 punti persi ( 7 sconfitte ingiustificabili ) fra andata e ritorno con una squadra che vanta un organico di serie superiore ( anche il Pro-Piacenza e' nel novero dei Play Off, come la Cremo' ). - Signor Giammarioli, lei non e' cremonese e forse non conosce la filastrocca de " la storia de l'oca ". Se la faccia raccontare: dei cavalli da tiro non vinceranno mai il " quarto di miglio "!

    Rispondi