il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO LEGA PRO

Cremonese, presi i difensori Redolfi e Bastrini

Il primo, classe 1994, arriva in prestito dall'Atalanta; il secondo, classe 1987, acquisito a titolo definitivo dal Catania

Cremonese, presi i difensori Redolfi e Bastrini

I neogrigiorossi Alessandro Bastrini e Alex Redolfi

CREMONA - L’U.S. Cremonese comunica che in data 18 gennaio sono stati formalizzati i tesseramenti dei calciatori Alex Redolfi e Alessandro Bastrini.

Alex Redolfi arriva in grigiorosso con la formula del prestito temporaneo dalla società Atalanta Bergamasca Calcio. Difensore classe 1994 ha disputato la prima parte di stagione con la squadra portoghese del Olhanense. Cresciuto nel settore giovanile della Società orobica, vanta esperienze con Como, Pontedera e Pro Vercelli.

Alessandro Bastrini, invece, è stato acquisito a titolo definitivo dalla società Calcio Catania. Alessandro, difensore classe 1987, vanta presenze in Serie A e in Serie B, dove ha trascorso la maggior parte della sua carriera con le casacche di Sampdoria, Modena, Sassuolo, Salernitana, Vicenza, Novara, Cagliari e Ternana.

Il direttore generale Stefano Giammarioli commenta: “In questo momento la difesa era il reparto più scoperto, a causa di infortuni e squalifiche. Pertanto, gli innesti di Redolfi e Bastrini sono stati mirati. Da ora però non parliamo più di mercato e trattative, la testa deve essere concentrata esclusivamente in vista della gara con la Pro Piacenza, per riprendere il cammino da dove l’abbiamo lasciato prima della sosta invernale”. I due nuovi acquisti hanno preso parte alla seduta odierna di allenamento con i nuovi compagni e saranno presentati alla stampa giovedì 19 gennaio, alle ore 14, presso la Sala Stampa del Centro Sportivo Giovanni Arvedi.

18 Gennaio 2017

Commenti all'articolo

  • Mino

    2017/01/19 - 16:04

    Acquistare un centrale per sostituire Polak a causa di una giornata di squalifica + il non gradimento dei tifosi? Signor Gianmarioli, le sembrano questi due motivi per escludere un giocatore che fino a ieri ha servito con onesta' e capacita' i colori grigiorossi? Cederlo a un'altra squadra di Lega A, sara' come fare un altro errore come quello della cessione di Forte. Polak, " good luck " chi non ti vuole non ti merita!

    Rispondi