il network

Martedì 18 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY, SERIE A1 FEMMINILE

La Pomì espugna (3-1) Novara

Coppa Cev, il Maccabi XT Haifa sarà l'avversario della Pomì in Coppa

Igor Novara - Pomì Casalmaggiore

NOVARA - Tre punti per la Pomì Casalmaggiore a Novara: 1-3 (20-25; 25-21; 17-25; 21-25). Grande prova delle ragazze di Caprara in quello che è ormai un 'classico' della pallavolo.

Intanto è ormai ufficiale dopo la sconfitta per 3-0 nei sedicesimi di Champions League contro le polacche del Dabrowa Gornicza (25-19; 25-20; 25-21) che le avversarie della VBC Pomì Casalmaggiore in Coppa CEV Challenge saranno le israeliane del Maccabi XT Haifa. L'andata in Israele sarà tra il 10 e  il 12 di Gennaio 2017 e il ritorno al PalaRadi tra il 24 e il 26 sempre di Gennaio.

  • Primo set - Pomì in grande spolvero nel primo parziale, abile a regalare poco all'avversario e brava a sfruttare le indecisioni di seconda linea delle piemontesi. Fenoglio ferma i giochi sul 5-8 ma eccezion fatta per un paio di break in battuta (da 9-13 a 12-13) la Pomì mantiene l'inerzia del set dilatando il margine dal 14-18 del time out Fenoglio al 18-24 che anticipa il 20-25 di Tirozzi.
  • Secondo set - Barun, una delle poche positive del primo set, suona la carica e dopo aver spinto in attacco (4-2), mette in croce la ricezione casalese per l'8-4 del time out Caprara. La seconda linea fatica a tenere la ricezione nei tre metri e gli errori confortano il vantaggio Igor. Caprara ferma i giochi sul 13-7 ma le "rosa" si tengono a galla, costringono Fenoglio alla replica (14-11) e arrivano a contatto sull'ace di Fabris del 15-13. La Pomì ci mette gli errori per il 18-13, rientra sino al 19-17 ma si perde nel momento dell'aggancio e l'Igor prende l'ascensore per il 23-17. Qualche sbavatura locale vale il 24-21 prima che Bonifacio certifichi l'1-1.
  • Terzo set - l'avvio di set è bellissimo con difese spettacolari e attacchi potenti da una parte e dall'altra e l'equilibrio che regna sovrano per il 7-8 di Lloyd. Il primo strappo prova a darlo la Pomì con due muri di Stevanovic che valgono l'11-14 del time out Fenoglio. Novara va in crisi sul servizio di Fabris sino all'11-17 che cambia Piccinini per D'Odorico. Quando al servizio si mette Tirozzi la Pomì firma un altro break per il 13-20, D'Odorico batte sotto rete per il 14-21. Tirozzi certifica il nuovo vantaggio per il 2-1 sul 17-25.
  • 4 set - la Pomì parte forte e solo qualche ingenuità tiene agganciata Novara sul 4-5. Fabris fa spaventare tutti lamentando una distorsione alla caviglia ma rientra subito sul rettangolo con l'ace del 4-6. La sensazione è che la Pomì stia dominando e invece il tabellone dice 7-8. La Pomì scrive il primo vero break sull'11-14 ma regala ancora una volta il rientro a Novara per il 15-15 del time out Caprara. Quando però è l'Igor a sbagliare la Pomì prova ad assestare la spallata decisiva con il 16-20 del cambio D'Odorico-Pietersen. Il match finisce qui, la Pomì incassa in cambio palla e guadagna i tre punti sul 21-25.

05 Novembre 2016