il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET-SERIE A

La Vanoli si arrende nel finale: battuta a Trento 90-77

Dopo l'ottimo esordio contro Pistoia il primo match fuori casa delude le aspettative

La Vanoli si arrende nel finale: battuta a Trento 90-77

TRENTO — La Vanoli lotta ma esce sconfitta dal PalaTrento. Il 90-77 risulta ingeneroso però per i ragazzi di Pancotto che fino a tre minuti dalla fine sono restati agganciati alla partita. Purtroppo Trento ha dimostrato di avere più energia nel momento chiave della gara. Il 22-9 subito nell’ultimo periodo è il giusto termometro per capire quanto Cremona sia arrivata spompata nel rush finale. Questione di gambe, ma soprattutto di testa. Purtroppo la Vanoli vista in Trentino ha pagato sia la difficoltà a rimbalzo che la giornata storta di York e Amato: entrambi non sono riusciti a portare punti alla causa. Per poter giocare gare del genere - punto a punto - è chiaro che serve l’apporto di tutti, altrimenti si rischia di arrivare a fine partita con la lingua sotto le scarpe e con poche alternative tecniche da mette sul piatto. L’amaro in bocca resta, probabilmente per non aver saputo sfruttare il momento favore nel terzo quarto quando Turner si è inventato canestri a ripetizione.

LA PARTITA IN PILLOLE

TRENTO 90

VANOLI 77

  • Quarto quarto 22-9
  • Terzo quarto 20-27
  • Secondo quarto 28-22
  • Primo quarto 20-19

CREMONA — Dimostrare che il bellissimo esordio non è stato frutto di un episodio. Con questo obiettivo la Vanoni Cremona scenderà in campo oggi pomeriggio (domenica 8 ottobre), ore 18.15, sul difficile campo di Trento. Una sfida di certo non semplice per uomini di Cesare Pancotto contro una formazione che in questo momento sto ancora aspettando la gioia dalla prima vittorie. Infatti se Cremona è riuscita a battere Pistoia al via, i padroni di casa sono usciti sconfitti (pur lottando) dalla gara sul difficilissimo campo di Brindisi.

Due società simili che in questi anni hanno saputo valorizzare molto il loro pacchetto italiani, due società che hanno fatto del lavoro il loro marchio di fabbrica. Senza dubbio sul campo sarà una sfida molto equilibrata. Trento è considerata una delle squadre di seconda fascia di questo campionato, dietro alle big, mentre la Vanoli ha tutta l’intenzione di ripetere il campionato da rivelazione dello scorso anno.

Cremona dovrà stare attenta alla fisicità dei trentini, soprattutto cercando di gestire bene il ritmo della gara. Cosa che capitata nella prima gara contro Pistoia. Servirà una gara concreta e di sostanza, soprattutto difensiva come lo stesso allenatore biancoblù ha chiesto in settimana. Dimenticare le belle cose viste contro i toscani alla prima giornata sarebbe sbagliato, ma di certo altrettanto sbagliato sarebbe scendere in campo senza umiltà. L’obiettivo principale di questa stagione si chiama salvezza per la Vanoli e più punti si raccolgono ad inizio campionato e meno preoccupazioni arriveranno nella fase chiave dell’anno. Una gara particolare anche per la presenza di David Lighty, arrivato a Cremona nel 2012 molto giovane, ma che in maglia biancoblù si è comportato decisamente bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Ottobre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000