il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET SERIE A

Vanoli in ansia per Holloway

Il play americano visitato lunedì 5 settembre al centro ortopedico del San Matteo di Pavia ma la società non ha rilasciato nessuno comunicato

Vanoli in ansia per Holloway

Il play americano Tu Holloway

CREMONA - La novità è che, ancora per qualche ora, non ci sono novità. Lunedì 5 settembre il play statunitense della Vanoli Tu Holloway — affetto da un fastidioso e doloroso problema ad un braccio che non gli ha permesso di allenarsi regolarmente con i compagni e di saltare il match di Bormio con il Galatasary Istanbul — si è sottoposto ad una serie di esami specifici al centro ortopedico dell’ospedale San Matteo di Pavia, ma la società non ha rilasciato nessun comunicato in merito. C’è da aspettare verosimilmente fino al pomeriggio di martedì 6 settembre, ci è stato detto dall’addetto stampa Lucilla Granata. Una situazione che, inevitabilmente, lascia aperti dubbi e preoccupazioni sulla vicenda. Le tassative ‘bocche cucite’ possono dire solo due cose: la prima che il problema di Holloway è più serio del previsto, richiedendo magari tempi lunghi di recupero (quando manca ormai poco meno di un mese all’inizio del campionato di serie A); e, dunque, va analizzata per bene la situazione con un confronto allargato tra dirigenza (con il presidente Aldo Vanoli in testa), staff tecnico e staff medico, con l’ipotesi dell’arrivo di un play a gettone o, nel caso peggiore, con la decisione di sostituire il giocatore. Il secondo caso, decisamente meno complicato e tragico, potrebbe essere che a Pavia si siano presi un giorno di tempo per analizzare gli esami e dare una risposta definitiva. Ma allora non si spiega questa alea di mistero. La speranza, visto che Holloway si è dimostrato in questa prima parte della preparazione un bravissimo ragazzo oltre che un ottimo giocatore, è che tutto possa risolversi con qualche giorno di riposo e terapie adeguate. Il silenzio da parte della società, però (esperienza insegna), non fa presagire nulla di buono. E questo sarebbe davvero un bel grattacapo visto che quest’anno, dopo diverse stagioni, la squadra si era riunita sin dal primo giorno al completo ed aveva la possibilità di lavorare con intensità e serenità per preparare al meglio la nuova stagione. Ora invece la situazione non chiara lascia aperti vari scenari, compresa la possibilità che la Vanoli debba tornare sul mercato; ipotesi che speriamo venga scongiurata.

06 Settembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000