il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


SPORT PARALIMPICI

Camozzi escluso dagli Europei, l'Interflumina insorge

Lettera di Stassano al presidente della Fispes Poro

Camozzi escluso dagli Europei, l'Interflumina insorge

CASALMAGGIORE - "Non ci sappiamo dare una minima risposta credibile ad una esclusione assolutamente inaccettabile". Stupore, amarezza, incredulità ma anche rabbia, da parte della Interflumina per l'esclusione del velocista Michele Camozzi dalla lista di atleti che rappresenteranno l'Italia ai Campionati Europei Paralimpici in programma a Grosseto dal 10 al 16 giugno.

"Attendavamo con gioia il comunicato stampa della FISPES a seguito della Conferenza di presentazione degli atleti che convocati - scrive in una lettera il consigliere onorario del sodalizio di Casalmaggiore, Carlo Stassano, inviata al presidente della FISPES, Sandrino Porru - dalle prime indicazioni numeriche, sia in riferimento alla rappresentativa italiana, sia alla grande partecipazione continentale che vedrà al via 600 atleti in rappresentanza di 40 Paesi (la media di 15 Atleti per Nazione), eravamo certi di leggere il nome del nostro splendido giovane Michele Camozzi, T13, in possesso dei minimi di partecipazione sia nei 100 che nei 200".

Alla lettura della lista l'amara sorpresa. "Con immenso stupore, profonda amarezza e forte incredulità, dopo aver riletto con attenzione i nominativi dei 17 Uomini convocati, ci siamo accorti che Michele Camozzi era stato escluso".

Da qui alcune domande. "In data 24 settembre 2015 erano stati ufficializzati dall’IPC Athletics i minimi di partecipazione ai Campionati Europei e mai nessuna circolare FISPES successiva aveva offerto chiarimenti diversi da tali indicazioni. Come poteva accadere che un Atleta, in possesso del minimo europeo in ben due gare, venisse escluso da questa Manifestazione organizzata in Italia"". Inoltre. "Numero massimo di Atleti per Nazione. Ci pare che altre Nazioni superino l’Italia. Costo trasferte per Atleti. Il Campionato Europeo si svolge in Italia. Costo zero. Comportamenti scorretti e sanzionati da parte della FISPES su di atleti con minimo. Se ciò fosse, non è il caso per Michele Camozzi. Limitazione per i soli atleti possibili finalisti. Ciò contravverrebbe totalmente ai principi di democrazia, solidarietà e socialità a cui mira una Federazione come la nostra che vede il principale valore nella Persona prima ancora che nella possibile medaglia conquistata".

25 Maggio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000