il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY

Champions, Final Four a Cremona

Pomì già qualificata, il capitano Tirozzi: 'Notizia stupenda'. L'assessore allo Sport Platé: 'Ne stiamo parlando, dal Comune l'ultima parola'

Pomì, lunedì 24 agosto si parte con le prelazioni

I tifosi della Pomì Casalmaggiore

CREMONA - Il 9/10 aprile Cremona ospiterà la Final Four di Champions League. La Pomì evita dunque i sorteggi ed approda direttamente all'atto finale. La Vanoli gioca ad Avellino quindi non dovrebbero esserci particolari problemi di gestione.

La conferma è arrivata dalla Cev che ha dato alla squadra di Casalmaggiore il compito di organizzare l'evento. A questo punto se Piacenza approdasse all'atto finale avremmo un derby tutto italiano in semifinale.

Parla il capitano Valentina Tirozzi: "il presidente mi ha chiamato giusto dieci minuti fa dicendomi cosa ne pensassi del fatto che avremmo organizzato la Final Four a Cremona. Mi è venuta una risata spontanea, come quella dei bambini ai quali fai un regalo talmente bello ed inatteso che non sanno come prenderlo. Credo sia una notizia fantastica perchè abbiamo già vissuto il PalaRadi in occasioni importanti e sappiamo  cosa può dare. E' una bolgia. Da una parte c'è la considerazione che arrivare alla Final Four senza giocare i playoff sia un metodo che non ti lascia il gusto del percorso, dall'altra credo che il girone che abbiamo affrontato, per come l'abbiamo affrontato, sia già stato un buon banco di prova".

Un po' di riposo infrasettimanale in più e la certezza che se Piacenza arrivasse alla Final Four sarebbe l'avversario della semifinale. "Il riposo non guasta e ci servirà per arrivare ancora più cariche all'appuntamento. Una volta lì conterà poco quello che è successo prima. E poi la consapevolezza che Piacenza possa essere l'avversaria in semifinale non toglie il fatto che tifiamo Italia e quindi Nordmeccanica nei playoff. Poi in semifinale, se fosse, torneremo a tifare Pomì, ovviamente".

Smorza i toni l'assessore allo Sport Platè: "ne stiamo parlando ma Boselli attende una conferma da me. Non c'è ancora nulla di sicuro (anche se la Cev dovrebbe averla già assegnata...)".

L'assessore aggiunge: "è una splendida possibilità, un'ipotesi fantastica ma è chiaro che l'impianto è della città di Cremona e dunque l'ultima parola è quella dell'amministrazione. Non per un capriccio ma per verificare che sussistano tutte la condizioni necessarie per lo svolgimento della manifestazione. Da un lato semplificherebbe la situazione perchè eviterebbe due turni infrasettimanali che dovevano essere gestiti. Dall'altra, prima di ufficializzare come Comune attendiamo di verificare che tutti i presupposti siano corretti".

C'è il pericolo di un "Supercoppa-bis"? "Lo escluderei. Ma anche allora non c'erano pericoli, si trattava solo di verificare le condizioni".

Ecco gli accoppiamenti:

  • Eczacibasi-Vakifbank (ergo si possono incontrare squadre della stessa nazione già ai playoff a 12)
  • Lokomotiv Baku-Volero Zurigo
  • Dresda-Dinamo Mosca
  • Ekaterinburg-Kazan
  • Police-Fenerbahce
  • Sopot-Piacenza

Per le ragazze di Gaspari sorteggio decisamente fortunato partendo dalla seconda piazza dato che hanno pescato un'altra seconda (con la Pomì fuori dall'urna delle prime il Police ha pescato una prima e ci doveva essere uno scontro tra seconde),

28 Gennaio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000