il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY CHAMPIONS LEAGUE

Pomi ko al tie-break (2-3), ma primo posto assicurato

Contro le fortissime turche dell'Eczacibasi, la squadra di Casalmaggiore conquista un punto che vale oro (25-23; 25-20; 18-25; 22-25; 8-15)

Pomi ko al tie-break (2-3), ma primo posto assicurato

La Pomì nella gara contro l'Eczacibasi

CREMONA - La Pomì Casalmaggiore ospita l'Eczacibasi Vitra Istanbul con la tranquillità della qualificazione già in tasca. Una vera e propria prodezza per le rosa di Massimo Barbolini, inserite nella Pool più pericolosa dell'intera competizione. Il prestigioso successo all'Azoty Arena di Stettino ha tolto le castagne dal fuoco e messo in pericolo il Chemik Police e lo stesso team turco, due delle squadre che puntavano, o meglio puntano ancora alla vittoria finale. Alle rosa sarà sufficiente vincere due set contro le detentrici del trofeo per essere sicure del primato.

Il Police ha vinto 3-0 ergo sarà match vero. L'Eczacibasi se vuole organizzare la final four in casa deve vincere da tre punti. La pomi per passare come prima deve solo evitare che ciò accada. Piccinini ancora in tribuna, Toksoy a referto e formazioni come annunciate alla vigilia. Coreografia mozzafiato da parte del PalaRadi sulle note della cavalcata delle valchirie che accoglie le formazioni in campo.

1 set - battuta subito incisiva su Calderon e Demir e KOZUCH che spinge per il 5-1 con due sbavature di Ozdemir. Eczacibasi che ci mette anche gli errori al servizio per l'8-3 della sospensione. certo finché l'Eczacibasi sbaglia il 70% dei palloni per la Pomi e' facile stare avanti (bastano 3 punti di KOZUCH per vedere il tabellone sul 12-6) ma quando le turche capiscono l'antifona la smettono di regalare e la Pomi si pianta. 12-12 in un amen. Bacchi subisce in seconda linea, Lloyd in regia e gli 8 punti di Calderon valgono il sorpasso sul 14-16. TIROZZI e i muri di STEVANOVIC tengono a contatto una Pomi in difficoltà è quello di Gibby su Larson vale il 20-20 del time out Caprara. Calderon subisce tre muri di fila, TIROZZI va in ricostruzione ed è 24-21, Cecchetto rileva Bacchi e subisce L'ace del 24-23 ma Larson sbaglia dai 9 metri e la Pomi e' a un set dal primo posto matematico.

2 set - l'Eczacibasi non sembra aver metabolizzato i dettami del primo set e regala 3 dei primi 5 punti rosa ma, come già successo, quando tocca alla Pomi costruire e un problema e la sospensione arriva sul 6-8. quando non è la Pomi a complicarsi la vita ci pensa il primo arbitro inventando il fischio del 9-11 prima che iL 9-12 costringa Barbolini al time out. Furst e Kreklow rilevano Kilicli e Ozdemir ma son L'ace di Larson e l'errore di TIROZZI a tenere avanti le turche sul 16-18. Il miracolo di CECCHETTO apre la via al 19-19 prima che l'Eczacibasi perda la trebisonda. Rientra Ozdemir, Ozsoy e Boskovic rilevano Calderon e Demir ma la Pomi non ha pietà, mura e contrattacca e il tocco di capitan TIROZZI garantisce il primo posto del girone sul 25-20.

3 set - le campionesse d'Italia partono con l'adrenalina in corpo e TIROZZI e' un portento per il 3-1. Il black out arriva subito e lancia le turche sul 4-9 ma nonostante il risultato acquisito la Pomi non molla, si rimette in carreggiata e aggancia sul 13-13. Le campionesse d'Europa vogliono la qualificazione è pigiano sull'acceleratore sino al 14-20. La Pomi ha un moto d'orgoglio con Cambi e Matuszkova per KOZUCH e Lloyd sino al 18-22 ma nulla può quando Larson mette a terra il 18-25 che garantisce alle turche i playoff.

4 set - la Pomi e' tutto fuorché appagata e lotta sino all'8-7 ma il 6-0 della P6 cambia l'inerzia e vale l'8-13. Le rosa rientrano sul 18-18 ma Baladin le tramortisce per il 22-25.

tie break - la pomi prova a restare attaccata rientrando dallo 0-3 al 6-8 ma si ferma li. Larson e' infallibile è il 5-0 di parziale vale il 6-13 che anticipa il 8-15 che chiude il match e regala all'Eczacibasi la possibilità di organizzare la Final Four

27 Gennaio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000