il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY, SERIE A1 FEMMINILE

La Pomì ritrova la vetta, battuta 3-2 Firenze

Le ragazze di Barbolini hanno ragione del fanalino di coda al tie break (25-19; 18-25; 25-20; 14-25; 15-10)

Pomì Casalmaggiore - Il Bisonte Firenze

CREMONA - La Pomì Casalmaggiore batte 3-2 (25-19; 18-25; 25-20; 14-25; 15-10) Il Bisonte Firenze e ritrova la vetta della classifica, sfruttando il riposo di Conegliano e ringraziando Piacenza (3-0 a Novara in casa della Igor Gorgonzola).

LA GARA

Affluenza scarsa al PalaRadi, formazioni in campo. Vannini rinforza la ricezione togliendo VANZUROVA per PERINELLI e dovendo rinunciare a Ninkovic per MARTINUZZO. Barbolini "conserva" la Piccinini portando in sestetto Bacchi.

1 set - primi scambi gradevoli con Firenze che evita Bacchi in ricezione e Lloyd che ringrazia passando al centro (5-3). Manca però la correlazione muro-difesa e quando il cambio-palla si inceppa Firenze e' 6-7. Il Bisonte ci mette qualche regalo, la Pomi si riassesta e il gioco al centro la riporta davanti per il 12-9 della sospensione. Il muro prende le misure, Tirozzi e' in versione super-Vale e Kozuch firma il 17-10 dai 9 metri. Qualche errore di troppo innervosisce Barbolini per il time out del 18-14 ma ci pensa Bacchi a togliere la Pomi dal'impasse con due muri ed un attacco che valgono il 22-15 prima del primo tempo di Stevanovic per il 25-19.

2 set - la Pomi e' disordinata a muro e solo grazie alla produttività offensiva sta a contatto prima che sull'8-10 Barbolini fermi i giochi. L'asse Lloyd-Stevanovic non funziona mentre Firenze vola sulle ali del l'entusiasmo e Barbolini esaurisce le sospensioni sull'11-16. Piccinini rileva Bacchi in seconda linea ma cambia poco perché dal 14-17 le rosa sprofondano al 16-22 prima che Negrini trovi il tocco del 18-25.

3 set - L'avvio di terzo set e' da incubo: prima MARTINUZZO firma L'ace dello 0-3 poi un fallo di formazione manda il tabellone sul 4-7. La Pomi fatica ma trova Bacchi a convertire palle scomode per il 5-0 che vale il 9-7. Lloyd aggiunge il proprio contributo per il 12-9 mentre Sirressi sembra giocare una partita a se' per convincere Il ct a portarla al preolimpico per il 14-11. Kozuch si mette in proprio, Stevanovic timbra a muro e in un amen e' 25-20. Modena cade 3-0 a Bergamo e la Pomi e' già sicura di avere il quarto di Coppa ItAlia in Casa.

4 set - non basta il 2-1 ed una partita fin qui sottotono a risvegliare la Pomi che si addormenta al rientro passando dallo 0-4 al 4-7 prima di scivolare lontana sul 4-12 della sospensione con Piccinini per Bacchi. Olivotto passa la paletta a Stevanovic ma il parziale e' di 8-0 per le toscane prima che Matuszkova metta a terra il 5-15. Il set e' in sostanza già finito, il 14-25 e' dato statistico che manda al tie break.

tie break - Piccinini resta in campo per Bacchi ma è la faccia della Pomi a cambiare: L'ace di Kozuch e L'errore di Calloni spingono il cambio campo sull' 8-3 ma la Pomi getta alle ortiche il vantaggio (con Bacchi che torna per Piccinini) e Barbolini che mette le mani a T sull'8-6. Negrini aggancia sul 9-9 ma Bacchi porta in salvo la Pomi sino all'ace di Piccinini del 15-10.

RISULTATI - Bergamo-Modena 3-0, Novara-Piacenza 0-3, Montichiari-Bolzano 1-3, Casalmaggiore- Firenze 3-2, Scandicci-Vicenza 3-1, Busto Arsizio-Club Italia 3-0

CLASSIFICA - Pomì p.25, Conegliano 24, Novara e Piacenza 23, Modena 20, Scandicci 19, Bergamo 17, Montichiari e Busto Arsizio 15, Club Italia 12, Vicenza 10, Bolzano 9, Firenze 4

19 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000