il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Scommesse nel tennis, chiesto il rinvio a giudizio per Bracciali e Starace

Con loro anche Manlio Bruni (ex commercialista di Beppe Signori), Francesco Giannone (commercialista), Roberto Goretti (dirigente del Perugia) e Enrico Sganzerla (commercialista)

Scommesse nel tennis, gli azzurri Bracciali e Starace a processo

CREMONA - Chiesto il rinvio a giudizio per Daniele Bracciali e Potito Starace (tennisti azzurri, accusati di associazione a delinquere), Manlio Bruni (ex commercialista di Beppe Signori), Francesco Giannone (commercialista), Roberto Goretti (dirigente del Perugia) e Enrico Sganzerla (commercialista, protagonista anche di un fatto di cronaca nera: nell'aprile del 2014 aveva accoltellato la fidanzata) per la vicenda delle scommesse legate al tennis. Un'inchiesta della procura di Cremona che, oltre a portare a galla il marcio nel calcio, è impegnata anche su questo fronte. 

Sotto la lente sono finite anche alcune partite di tornei internazionali come quelli ad Amburgo, Parigi, Barcellona, e Monaco di Baviera. I fatti vanno da fine 2007 all'estate 2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

02 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000