il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY A1 FEMMINILE

La Pomì stende Novara (3-0)

Al PalaRadi si sono riaffrontate le squadre che si sono contese lo scudetto e la Supercoppa, e ancora una volta è Casalmaggiore ad avere la meglio (25-22, 25-13, 25-19)

Pomì-Novara, riecco le magnifiche (ore 20.30)

Schiacciata di Kozuch contro Novara

CREMONA - Netta affermazione della Pomì che al PalaRadi ha letteralmente dominato le tradizionali avversarie della Igor Gorgonzola Novara.

Pomi' Casalmaggiore: Lloyd, Piccinini, Gibbemeyer, Kozuch, Tirozzi, Stevanovic, Sirressi (L), Cambi, Matuszkova, Bacchi, Olivotto, Cecchetto (L), Ferrara. All. Barbolini.

Igor Gorgonzola Novara: Signorile, Cruz, Guiggi, Fabris, Malesevic, Chirichella, Sansonna (L), Rousseaux, Bosio, Bonifacio, Wawrzyniak, Bruno, Mabilio. All. Pedulla'.

Arbitri: Satanassi e Bartolini.

La bandiera francese e un accenno di marsigliese accolgono le formazioni in campo prima che lo speaker annunci i sestetti. Pomi senza novità, Novara deve rinunciare a Bosetti e schiera Malesevic. Minuto di silenzio d' obbligo prima del match.

  • 1 set - la Pomi e' ordinata ma poco efficace in attacco mentre Novara ha più risorse in fase offensiva ma paga in termini di errori. Solo la fast di Stevanovic frutta punto mentre ci vogliono muro e soprattutto errori (5) per il 7-6. Quando Novara limita gli errori e Tirozzi spara due ricezioni nel campo avversario il divario aumenta ed è 7-11. Il 10-12 ferma i giochi ma Novara non smette di sbagliare e alle tricolori basta non fare altrettanto per andare sul 16-14 del time out Pedulla'. Nuovo time out sul 21-18, Novara si avvicina ma Tirozzi ne ha abbastanza e firma due punti capitali per il 25-22.
  • 2 set - Novara sbaglierà anche per forzare delle situazioni ma la tattica pare francamente autolesionista dato che dei 7 punti rosa 4 sono errori ospiti e quando la Pomi smette di giocare a nascondino e' 12-9. Novara prova un timido rientro ma è Fabris dipendente e quando Tirozzi firma due punti anche Signorile va in bambola e Bosio la sostituisce sul 19-12. Diventa un Pomi show con Pedulla' in balia (Rousseaux messa e tolta lo contesta apertamente) e l'errore di Cruz per il 25-13.
  • 3 set - la Pomi dovrebbe approfittare dello stato di Novara e invece rientra giochicchiando, imprecisa in difesa, inoffensiva in attacco, sostenuta agli errori ospiti, manco a dirlo. Basta poco per la rimonta, basta fare la Pomi ed è 12-11. Guiggi e' l'ancora di salvezza di Signorile ma Faris pare cambiar casacca con 3 errori marchiani per il time out Pedulla sul 18-15. Il time out Barbolini sul 20-18 e' precauzione corretta ma Novara ha già lasciato il campoe Stevanovic accende il pullman ospite col 25-19.

15 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000