il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY, SERIE A1 FEMMINILE

Terza giornata, top e flop: Imoco-Pomì spot per la pallavolo

Bene le neo promosse Vicenza e Bolzano, Laura Heryman è la trascinatrice della Liu Jo Modena

Terza giornata, top e flop: Imoco-Pomì spot per la pallavolo

Una fase di gioco di Imoco - Pomì

CREMONA - Prima vetta solitaria della classifica conquistata dall'Imoco di Davide Mazzanti che davanti ai 5130 del PalaVerde regola al tie break la Pomì. In una classifica sempre più livellata con il solo Club Italia ancora a zero punti (ma decisamente pericoloso nelle prime due uscite) suona la campanella del riscatto per Bolzano (trascinata da Mari e Martinez), Bergamo (ottima Plak) e Vicenza (ottime Cella e Partenio). Modena si riprende dal ko del PalaGeorge ridimensionando Busto Arsizio mentre Piacenza aggancia la Pomì a quota 7 grazie al successo sulle “azzurrine”. 

TOP

  • 3 - Laura Heryman (Liu Jo Modena) – La centrale belga alla corte di Alessandro Beltrami sta vivendo un autentico momento magico. E' lei la trascinatrice forse inattesa della formazione bianconera che dopo il ko di Montichiari si è ripresa schienando Busto Arsizio. Per la bionda di Rupelmonde quella di domenica è stata la terza partita da top scorer di squadra con 15 punti (75% in attacco) e tre muri. In attesa che anche gli altri bomber bianconeri rispondano all'appello, Beltrami si può consolare con il suo centro di gravità permanente.
  • 2 - Le neopromosse Vicenza e Bolzano – Avevano già dato segnali importanti ed alla prima occasione hanno affondato le unghie ridimensionando i propositi di Montichiari e Firenze autrici di colpi a sorpresa nella giornata precedente. In casa veneta, con un sestetto tipo ancora work in progress, la certezza è Laura Partenio autrice di 20 punti con il 50% e 3 muri ben assistita da una Prandi che meriterebbe posto sicuro ai danni di Kitipova. Per Bolzano c'è la conferma di una Mari in stato olimpionico con il 48% in attacco, 2 aces ed un muro. Sempre bene Paris (77% con il 48% di perfetta).
  • 1Lo spettacolo del PalaVerde – 5130 spettatori, un frastuono assordante, tifo da brividi da un lato e dall'altro (i tifosi casalesi si sono difesi alla grande) con tanto di scambio di saluti tra le tifoserie. In campo due squadre che se le sono date di santa ragione offrendo uno spettacolo che pareva già degno dei palcoscenici primaverili. Era solo la terza di campionato ma Imoco-Pomì è stato decisamente un bello spot per la pallavolo. Menzione d'onore per le americane “venete” che ci hanno messo in croce. 

FLOP

  • 3Savino del Bene Scandicci – Unica formazione potenzialmente a punteggio pieno (con Novara), Scandicci ha ceduto il passo a Bergamo senza sfruttare il turno casalingo contro una formazione parsa in difficoltà nelle prime due uscite. Le ragazze di Bellano hanno pagato dazio alle rossoblù condannate dalle interferenze sull'asse Rondon-Stufi (la centrale si è fermata ad un rivedibile 18% in attacco) e hanno presto sostituito Fiorin (15% e 4 errori su 14 ricezioni). Un passo indietro quando ci si aspettava un deciso passo avanti.
  • 2Il Bisonte Firenze - Una settimana fa lo scalpo di Piacenza valeva il titolo di impresa della settimana. Sette giorni dopo le ragazze di Francesca Vannini non riescono ad aver la meglio della neopromossa Bolzano tradite da Vanzurova (ferma al 15% in attacco) e presto spente dopo un buon primo parziale.
  • 1Il proverbiale 3-0 su Modena in casa aveva aperto scenari interessanti per la formazione di coach Leo Barbieri che, nei piani, avrebbe dovuto far bottino pieno con Vicenza e presentarsi alla Pomì poco lontana in classifica. Invece al PalaGeorge Gioli e socie sono incappate nella classica giornata nera che nemmeno un primo set ripreso per i capelli (grazie a Mingardi) è riuscito a raddrizzare. Male in quasi tutti i fondamentali le bresciane sono sembrate impotenti davanti al gioco ben organizzato dalle vicentine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

02 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000