il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Pomì, il secondo ko costa la panchina a coach Milano

Squadra affidata a Bolzoni, la decisione dopo la sconfitta con Sala Consilina

Pomì, il secondo ko costa la panchina a coach Milano
CASALMAGGIORE - La seconda sconfitta consecutiva è costata a Gianfranco Milano la panchina della Pomì Casalmaggiore. Lunedì la società ha comunicato che dopo un anno e mezzo si è sciolto il legame col tecnico barese. A spiegare i motivi è il direttore sportivo Mariana Conde: «Abbiamo sempre avuto una grande fiducia nell’operato del tecnico Milano ma nelle ultime due settimane sono arrivate due sconfitte che richiedevano una svolta. La squadra non riusciva ad esprimersi sui livelli a cui avrebbe potuto ambire. E’ una decisione che abbiamo preso a malincuore, visto che siamo assieme da un anno e mezzo, ma che ritenevamo giusta». La squadra è stata affidata al secondo Giorgio Bolzoni, ma presto sono attese novità. Tra i candidati c’è anche Claudio Cesar Cuello, fino a qualche settimana fa sulla panchina di Modena prima che la squadra si ritirasse dal campionato di A1. Al momento pare lui in prima fila per andare a occupare il posto lasciato libero da Milano e guidare la squadra nella sua rincorsa alla A1. La scelta del cambiare la guida tecnica è arrivata con la squadra al terzo posto in classifica a quattro lunghezze da Verbania e Ornavasso, ma reduce da due sconfitte consecutive: contro Sala Consilina e quella interna con Frosinone di domenica.

19 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000