il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY SERIE A1 FEMMINILE

Cremona, Supercoppa addio
Fabris: 'Mancano le condizioni'

Il presidente della Lega Volley: 'I problemi di coabitazione tra Pomì e Vanoli potrebbero ripresentarsi in futuro'

Cremona, Super Coppa addioFabris: 'Mancano le condizioni'

CREMONA - 'A Cremona mancano le condizioni per disputare la Supercoppa di Volley'. Parole del presidente della Lega Volley Mauro Fabris che sembrano fare sfumare definitivamente quella che fino a poche ore prima era una certezza.

Al centro della vicenda la coabitazione al PalaRadi di Vanoli Cremona e Pomì Casalmaggiore.

Nel tardo pomeriggio di martedì 8 settembre, il Comune di Cremona (sostenendo di avere trovato la soluzione al problema della convivenza tra basket e volley) aveva fatto sapere di avere ricevuto dalla società Master Group Sport, organizzatrice della Supercoppa (Pomì Casalmaggiore e Novara, sfida in programma sabato 10 ottobre), la richiesta ufficiale di disponibilità del PalaRadi dalle ore 12 di venerdì 9 ottobre fino alle ore 23.30 di sabato 10 ottobre. "Il Comune di Cremona - si leggeva nella nota dell'ente - dopo gli opportuni approfondimenti, ha risposto positivamente alla richiesta di disponibilità del PalaRadi, chiedendo però alla Master Group Sport di organizzare l’allestimento in modo tale da consentire alla prima squadra della Vanoli Basket di eseguire l’allenamento del venerdì pomeriggio e da riconsegnare la struttura entro le ore 8 di domenica 11 ottobre per l’esordio in casa della Vanoli contro Dolomiti Energia Trentino".

Una richiesta che, per ammissione di Fabris, fa scemare la possibilità di disputare la Supercoppa di volley a Cremona. L'alternativa, dopo i 'no' già detti a Trieste e Gorizia, potrebbe essere proprio Novara. Il presidente della Lega Volley comunicherà tutte le decisioni in una conferenza stampa fissata per mercoledì 9 settembre. "Abbiamo letto le condizioni che il Comune di Cremona ha mandato - ha detto Fabris - e credo siano inaccettabili. Il problema è che questi eventi hanno una loro tempistica, non ci si può chiedere di organizzare una Supercoppa in un venerdì notte e smontare tutto nel giro di 24 ore. Le squadre hanno il diritto di allenarsi il giorno prima sul campo dove giocheranno la Coppa. Il Comune ci chiede di aspettare il venerdì pomeriggio, senza un orario definito. A che ora dovremmo fare allenare le ragazze? Di notte? Non entro nel merito della questione con la squadra di basket, dico solamente che se si dà una disponibilità deve essere tale e non legata a mille variabili. E’ una cosa mai successa, in nessuna città d’Italia e non capita solo a Cremona che ci siano basket e pallavolo che dividono la stessa struttura"

Fabris, inoltre, ha avanzato l'ipotesi che in futuro i problemi di convivenza tra le due società al PalaRadi potrebbero emergere di nuovo. "Una incertezza che la Lega Volley non può permettersi".

Nel frattempo, sui social network, si è scatenata la rabbia dei tifosi.

Leggi di più su La Provincia di mercoledì 9 settembre 2010

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

08 Settembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000