il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


GIOCHI OLIMPICI EUROPEI DI BAKU

Esordio in chiaroscuro per Verona e Zampolli

Buona performance della nuotatrice che non scende in vasca per la finale a causa di un contrattempo orario, il cestista esce sconfitto nella gara dell'Italia contro la Serbia

Esordio in chiaroscuro per Verona e Zampolli

BAKU (Azerbaijgian) - Esordio assoluto nei giochi olimpici europei dei due atleti cremonesi presenti a Baku. La nuotatrice Giulia Verona e il cestista Gionata Zampolli hanno vissuto una giornata in chiaroscuro.

Partiamo dal nuoto dove Giulia Verona è arrivata fino al sesto posto in semifinale. La cremonese si è comportata decisamente bene in una specialità, i 50 rana, che non è esattamente il suo forte. Nonostante la qualificazione per la finale Giulia non è scesa in acqua nella gara decisiva per la medaglia a causa di un contrattempo sull’orario della gara.

Per quanto riguarda Gionata Zampolli, impegnato nel tre contro tre di basket, poca fortuna. Contro i favoriti per l’oro della Serbia l’Italia ha perso la prima gara 21-14. Per Gionny (in squadra con Giacomo Mariani, Damiano Verri e Claudio Negri) 7’ e 21” di utilizzo con soli due punti realizzati.

Mercoledì 24 giugno Giulia Verona si giocherà buone chances di medaglia con i 200 rana, specialità in cui è vicecampionessa italiana. Il 25 spazio alla 4x100 mista, mentre il 26 ultimo appuntamento con i 100 rana. Per Zampolli il 24 sfida con l’Estonia che potrebbe portare la prima vittoria nel torneo.

In Azerbaijgian vi sono altri due cremonesi protagonisti: Aldo Basola e Laura Patti che hanno partecipato all’evento su convocazione della Federazione Internazionale di Triathlon per ricoprire il ruolo di giudice negli appuntamenti dello scorso week end.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

23 Giugno 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000