il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


RUGBY

Sale la febbre per Italia-Fiji
Azzurri e isolani in città

Sabato 16 il test match allo Zini, in questa settimana appuntamenti ed eventi all'insegna del pallone ovale

Sale la febbre per Italia-Fiji
Azzurri e isolani in città

L'arrivo dell'Italrugby a Cremona

CREMONA - Con ancora negli occhi un po’ di delusione per il ko con l’Australia, la Nazionale Italiana di rugby domenica pomeriggio è arrivata a Cremona. Sguardi seri al momento di scendere dal pullman, arrivato direttamente da Torino, ma anche voglia di sdrammatizzare e guardare avanti verso la sfida con le Isole Fiji, sabato allo Zini. E sempre domenica è arrivata in città anche la nazionale delle Fiji.

«So che sono già stati venduti tantissimi biglietti, per noi è sempre un piacere fare tappa in città come Cremona dove il rugby si sta radicando, e in questo sentiamo ancor di più la responsabilità di fare una gran partita sabato con le Fiji». Marco Bortolami, seconda linea della Nazionale, abbraccia subito lo spirito della settimana cremonese della Nazionale Italiana di rugby. Sulla stessa lunghezza d’onda il pilone argentino Matias Aguero, ex Viadana e Aironi ora in forza alle Zebre. «Tre mete erano evitabili, senza quelle ce la saremmo potuta giocare alla pari con l’Australia. Il 50-20 di Torino non è la differenza che c’è tra noi e i Wallabies, ma contro squadre di grande livello se prendi l’appuntamento sottogamba prendi 50 punti. Ora abbiamo una settimana per lavorare su quello che non ha funzionato e fare una buona partita con le Fiji».

 

 

10 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000