il network

Sabato 17 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Manin - No Hate Speech

Insieme contro il bullismo

Manin - No Hate Speech

Un frame del documentario

“No hate speech”, nessun discorso d’odio: è proprio questo il nome e il centro del concorso, organizzato dalla MIUR in collaborazione con l’Assemblea del Consiglio d’Europa, la cui finalità è di favorire un percorso di riflessione e sensibilizzazione sui rischi e pericoli della violenza e dell’odio online. Le classi partecipanti hanno prodotto proposte formative di sensibilizzazione al tema, rivolte a coetanei, da realizzare secondo la metodologia della peer education (letteralmente educazione tra pari); in palio per il vincitore del concorso un viaggio a Strasburgo per l’intera classe. Al concorso, destinato a studenti e studentesse della scuola secondaria superiore, ha partecipato anche la 3°A classico del Liceo Manin presentando un cortometraggio, interamente realizzato dai ragazzi, dedicato all’importanza e ai pericoli che si nascondono dietro i social network.

Il filmato narra la storia di Madalina, una ragazza proveniente dall’Albania che, dopo aver pubblicato sui social un video nel quale realizza la cover di una canzone, viene pesantemente attaccata dai propri coetanei portandola ad abbandonare il grande sogno di diventare una cantante; il titolo del progetto realizzato dai ragazzi, Fai Sentire la tua Voce, incarna al meglio il cuore del racconto: non lasciare che un commento possa toglierci la libertà di fare ciò che desideriamo e il diritto di esprimere ciò che pensiamo. Nonostante il video non abbia portato alla vittoria la classe, è comunque risultato estremamente educativo in quanto ha permesso ai ragazzi di affrontare il tema sempre scottante del cyberbullismo.

È doveroso ricordare il lavoro degli ideatori del cortometraggio: Alessandro Galli, regista e responsabile della post produzione, Daria Molinari, sceneggiatrice, attrice e voce narrante, e Maria Vittoria Strozzi, protagonista delcortometraggio nel ruolo di Madalina e la coordinatrice del progetto, la professoressa Ilaria Spotti.


04 Giugno 2017