il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Castellani: Alpi-montagne senza confini per una Europa unita

Castellani: Alpi-montagne senza confini per una Europa unita

Un dipinto in mostra

Il centro culturale Santa Maria della Pietà ha ospitato la mostra “100 anni Alpi - montagne senza confini per una Europa unita” del pittore cremonese Giuseppe Castellani.

Dal '63 ai giorni nostri Castellani ha impressionato gli osservatori di tutto il mondo. Significativo fu il suo incontro con Giovanni Korompay ,nel 1967, che lo iniziò ad una visione del mondo in termini di massa-spazio-luce, che lo portò a scrivere “Nuova figurazione geometrica”. La passione per la montagna lo spinse ad approfondire tale tematica nel campo pittorico, interessandosi particolarmente ai luoghi teatro delle battaglie della “Grande guerra”. Questo paesaggio viene rappresentato attraverso l'accostamento di diverse sfumature dello stesso colore, prevalentemente di tonalità fredda, adibendo ad ognuna di esse uno spazio ben delimitato, in questo modo vengono definiti i profili delle montagne. Ma la tematica paesaggistica è strettamente legata a quella sacra, ne sono una prova i quadri rappresentanti Cristo. Nella mostra erano anche presenti alcune locandine dei tanti musei in cui il pittore cremonese ha esposto; per citarne qualcuno: al Moma di New York, al museo d' Arte Moderna de Il Cairo, al Puskin di Mosca, alla Galleria Nazionale di Roma… 
Il suo stile inconfondibile è apprezzato in tutto il mondo e lo ha reso una delle personalità più influenti nella storia dell'arte moderna.

05 Luglio 2016