il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY COPPA ITALIA

Pomi'-Scandicci 3-1 (25-18; 18-25; 25-22; 25-19)

Quarti di finale in gara unica, alle Final Four affronterà Bergamo

Final Four, Arena:

Attacco della Pomì Casalmaggiore

Poca affluenza di pubblico al PalaRadi per il quarto di finale in gara secca tra Pomì Casalmaggiore e Savino del Bene Scandicci. Tribune ancora semivuote alle 20.00.

Piccinini in sestetto per Bacchi mentre Bellano si affida al sestetto collaudato negli ultimi due incontri con Fiorin per Pietersen in posto 4 e Alberti per Arias al centro.

1 set - partenza laser della Pomì che impone il time out a Bellano sul 4-0. Il servizio delle casalesi sposta spesso Rondon dai tre metri ma Nikolova è un cliente scomodo e le padrone di casa, nonostante restino avanti con margine, mantengono sostanzialmente i 4 punti di vantaggio sino al 12-8. Sono due errori delle ospiti, su pallonetto di Kozuch e sulla diagonale out di Fiorin, ad esaurire i time out Bellano sul 16-11. Loda litiga con l'attacco e subisce il secondo muro di Stevanovic prima di commettere l'errore che le costa la panchina (Pietersen al suo posto) e che vale l'allungo decisivo alle padrone di casa. Chiude Kozuch sul 25-18.

2 set - rientro in campo traumatico per la Pomì che smarrisce la via del cambio palla orfana dei punti di Kozuch e della fluidità di gioco che ne aveva contraddistinto il primo parziale. Dopo l'1-4 del time out Barbolini Scandicci prende addirittura il largo in virtù di una Pomì disattenta in correlazione muro-difesa che finisce lontana sul 7-14 del secondo time out Barbolini. Il parziale di 4-1 riavvicina le "rosa" sino al -4 ma Stufi fa male in fast e riporta a distanza le toscane sul 13-20.  La Pomì ritrova qualche buon colpo di Kozuch ma non riapre il parziale chiuso da Pietersen sul 18-25.

3 set - la Pomì che torna sul taraflex è positiva, gestisce qualche pallone complicato mtenendo lucidità e freddezza per tenere avanti la testa. Sono un ace fortunoso di Fiorin e due errori, uno di Kozuch e duno di Gibbemeyer a forzare il time out Barbolini sul 7-9. La Pomì è brava a togliersi dall'impiccio con ottime letture su Loda sino al 13-10 del block-in proprio sull'ex Ornavasso. Scandicci torna a contatto con Nikolova passando dal 16-12 al 16-15 e non molla la presa tenendo il punteggio in bilico. Due errori di Nikolova valgono il time out Bellano sul 22-20 ma due muri subiti da Tirozzi riportano in equilibrio il punteggio sul 22-22. Ci pensa un'immensa Jovana Stevanovic a chiudere i conti con due muri che valgono il 25-22.

4 set - Pomì che apre con due muri di Gibbemeyer, aiutata da qualche errore banale di Fiorin e Loda prima del contrattacco di Kozuch per l'8-4 del time out Bellano. Il tecnico ex Ornavasso manda Pietersen per una Loda fallosissima ma è Alberti a chiudere la sagra dell'errore sul 12-6.Se Scandicci sbaglia molto la Pomì la ripaga con la stessa moneta tenendola in partita ben oltre i propri meriti sul 20-17. La spallata decisiva arriva poco dopo con Tirozzi e Stevanovic che mandano a Ravenna la Pomì sul 25-19.

18 Febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000