il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Prove di G7 per gli studenti dello Stanga

Una delegazione di quattro studentesse e studenti dell’istituto di Cremona è stata scelta per partecipare all’iniziativa ministeriale che si è tenuta a Cividale del Friuli dal 5 all’8 novembre

Prove di G7 per gli studenti dello Stanga

I quattro delegati dello Stanga

CREMONA - Una delegazione di quattro studentesse e studenti dell’ Istituto Tecnico Stanga di Cremona, accompagnati dalla docente Elisabetta Cabrini, è stata scelta per partecipare all’iniziativa YounG7 che si è tenuta a Cividale del Friuli dal 5 all’8 novembre, sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e Ricerca.

YounG7 è una simulazione, interamente in lingua inglese, delle sedute del G7, il vertice dei Capi di Stato e di Governo di Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Canada, Stati Uniti, Giappone nel quale annualmente vengono trattati i temi di interesse planetario quali la sicurezza alimentare e la fame, la riduzione delle disuguaglianze economiche e di genere, la prevenzione del terrorismo.

Studenti delle diciotto scuole selezionate per il nord Italia al primo dei tre appuntamenti YounG7 previsti per il territorio nazionale si sono confrontate sulle aree tematiche e i temi già affrontati, nell’anno di presidenza italiana, nel G7 d Taormina svolto nel maggio di quest’anno.

Leonardo Lucchini, classe quarta A e Alessia Orlandi, classe quarta C hanno rappresentato il Regno Unito nel comitato sulla sicurezza alimentare: “E’ stato stimolante incontrare studenti di altre scuole italiane, e discutere con loro di possibili soluzioni; inoltre essendo studenti un istituto agrario ci siamo trovati a trattare di problematiche che conosciamo bene, poiché le approfondiamo a scuola”. Del comitato per la prevenzione del terrorismo facevano parte invece Fabio Galeazzi, di quarta B e Alessia Ruffini di quarta A: “Ci siamo resi conto che non è facile trovare il modo giusto per contrastare le azioni criminali violente, e di quanto sia importante la collaborazione tra i Paesi”.

Il lavoro delle singole Commissioni ha portato all’elaborazione di un documento finale di sintesi degli argomenti discussi; gli studenti hanno avuto modo si sviluppare e consolidare le competenze comunicative in inglese e la capacità di lavorare in gruppo. La bellissima esperienza dei delegati dello Stanga non si è limitata ai momenti formali e di lavoro, ma ha compreso anche visite alla scoperta di un territorio, quello friulano, ricco di storia e momenti piacevoli di convivialità, tra i quali anche una notte al castello, con cena e concerto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Novembre 2017