il network

Sabato 17 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

L'EduCHANGE del Liceo Anguissola

L'istituto diventa sempre più 'internazionale', inserendo un nuovo progetto all'insegna della globalizzazione

L'EduCHANGE del Liceo Anguissola

L’internazionalizzazione e’ una delle molte mission del liceo delle scienze umane Sofonisba Anguissola di Cremona.

Giovedì 16 febbraio è stato presentato ufficialmente il progetto 'EduCHANGE al liceo Anguissola', con il saluto del dirigente scolastico, il professor Flavio Arpini ai due stagisti volontari dell’associazione AIESEC e alla presenza dei rappresentanti degli studenti delle classi terze, quarte e quinte dell’istituto. E' seguita una breve illustrazione, in lingua inglese, degli obiettivi e dei contenuti tenuta della professoressa Maria Bondanese che, con la collaborazione delle colleghe profesoresse Giuliana Ardoli, Rossana Maglia e Patrizia Piazzi, ha curato la realizzazione del progetto fin dai primi contatti con l’associazione AIESEC (sezione di Brescia): ente no-profit, apolitico e indipendente, accreditato presso le Nazioni Unite, che da 60 anni si occupa di mobilità internazionale ed è presente in 19 città italiane. L’adesione alla proposta dell’AIESEC è stata fortemente sostenuta dalle docenti di lingua inglese, poiché rappresenta un’occasione straordinaria ed unica, in questa città, di arricchimento dell’offerta formativa e ben si coniuga con le numerose attività, proposte dai docenti, che ormai da anni contribuiscono allo sviluppo della dimensione internazionale e della 'cittadinanza globale' degli studenti del liceo. Il progetto prevede la presenza di due stagisti per sei settimane, provenienti da Georgia e Brasile, generosamente ospitati dalle famiglie di alcuni alunni. Gli stagisti parteciperanno attivamente alle attività didattiche, tra le quali moduli in lingua inglese con un metodo interattivo, centrati su tematiche di ampio rilievo culturale e globale, coinvolgendo discipline come storia, economia e diritto, spaziando dalla biologia alla fisica e alla matematica. Attraverso le attività di studio e approfondimento, gli studenti saranno sensibilizzati ad un’istruzione 'internazionalizzata', con la possibilità di ampliare e sviluppare le loro competenze linguistiche e concettuali. Al tempo stesso, i ragazzi potranno entrare in contatto con culture diverse, preparandosi così a diventare cittadini di un’Italia sempre più multiculturale e di un mondo senza confini nè materiali nè culturali.

01 Marzo 2017