il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Liceo Vida, open day e giornata sportiva

Liceo Vida, open day e giornata sportiva

CREMONA - Giornata sportiva e giornata di scuola aperta al Liceo Vida di Cremona. Il sole, il sorriso sui volti, la fatica e l’impegno, la passione per organizzare tutta la mattinata sono stati ampiamente premiati dalla partecipazione: una cinquantina di persone all’open day e più di duecento ragazzi, studenti del Vida, iscritti ai tornei sportivi. Riccardo Nolli e Matteo Meli, rappresentanti di Istituto del Liceo Scientifico, Chiara Barbieri e Biancalisa Sgorbati del Liceo Classico, hanno espresso la loro soddisfazione: “Quando ci si impegna, le risposte arrivano. Sia a scuola, sia nello sport”. La mattinata sportiva e di presentazione della scuola, di fatto un’unica grande giornata, è iniziata alle 9. Puntualissimi, i primi genitori con i figli, sono comparsi e si sono affacciati a quella che, probabilmente, sarà la scuola futura dei ragazzi. La Preside, prof. Roberta Balzarini insieme ad una squadra di docenti, il vicepreside, prof. Samuele Lanzi, i docenti Alessandra Ardu, Carlotta Griffini e Stefano Torresani, insieme agli studenti del Vida, hanno fatto gli onori di casa. “È stata l’occasione per presentare una scuola viva e vivace – sono state le parole finali della Dirigente Scolastico - le cui componenti fondamentali sono i ragazzi stessi, le famiglie, noi docenti e stamattina, tutti quanti, abbiamo visto in atto questa partecipazione”. I genitori – al primo open day - hanno potuto confrontarsi con i docenti e con gli altri studenti del liceo Vida e c’è stata grande soddisfazione. I campi da calcio e da basket, i cortili della scuola, il “paesaggio” di vitalità che gli studenti e gli insegnanti, impegnati nei tornei, offrivano era davvero molto colorato. I campi da gioco sono stati preparati dai ragazzi stessi del Vida, nei pomeriggi scorsi animati, come hanno detto Mattia Guarneri e Marco Pennacchi che “lo sport crea gruppo e fa dare il meglio a ciascuno durante il periodo scolastico”. La proposta sportiva è stata spalmata nei vari sport. Il prof. Daniele Tolomini, coordinatore delle attività sportive, a fine mattinata, fortemente soddisfatto, si è espresso così: “Lo sport serve alla vita di un giovane tanto quanto la cultura. Fa parte della formazione globale di ciascuno. Mai l’una senza l’altro”. La mattinata ha visto comparire anche alcuni ex alunni che hanno partecipato sia all’open day come testimonial del Liceo, sia ai tornei sportivi. Andrea Bassani e Riccardo Tolomini hanno sottolineato come “in effetti siamo tornati volentieri, dopo alcuni anni. Gli studenti, oggi, sono più organizzati di noi. Ci sono tanti ragazzi e questo è il bello di questa scuola: c’è vita!”. Nell’open day sono stati presentati, insieme agli indirizzi del Liceo classico e scientifico, anche le novità del prossimo anno: la curvatura sportiva, la curvatura giuridica, la curvatura socio economica. Il Liceo Vida, secondo le indicazioni della Buona Scuola, si avvale di un Comitato Scientifico, della collaborazione con le Università sul territorio, in particolare con l’Università Cattolica, con il Politecnico di Milano, con l’Università di Pavia. Il lavoro didattico ed educativo, in corso in questo nuovo anno, ha portato il suo collegio docenti, notevolmente ringiovanito, a decidere e a programmare per i prossimi anni una scuola che sia al passo coi tempi. Esattamente come hanno desiderato gli studenti stessi: “Grandi squadre per lo sport, per un’unica grande squadra: il Vida”. I complimenti e i ringraziamenti, prima del rinfresco, sono arrivati dal Rettore, don Enrico Trevisi: “Bravi gli organizzatori, bravi i partecipanti, bravi tutti quelli a cui sta a cuore l’educazione dei ragazzi, genitori, docenti e studenti in prima linea”.

24 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000