il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Scuola aperta alla Media Vida: musica, stage all'estero e sport

Sabato 17 e il 24 gennaio le famiglie sono attese per conoscere l'offerta formativa

Scuola aperta alla Media Vida: musica,  stage all'estero e sport

Musica d'insieme alla Media Vida

CREMONA - Inserita in un contesto, quello cremonese che della musica e della tradizione liutaria fa il suo vanto, la scuola Media Vida, con la sua vocazione musicale, apre le porte sabato 17 e il 24 (dalle ore 10 alle 12) a tutte le famiglie che ne vogliono conoscere l’offerta formativa. All’interno del curricolo scolastico è infatti possibile per i ragazzi imparare a suonare uno strumento (violino, clarinetto, pianoforte, tromba, chitarra) con lezioni individualizzate, di solfeggio e di musica d’insieme. Il tutto senza nessuna spesa per la famiglia, infatti agli alunni, viene concesso l’uso gratuito degli strumenti grazie alla dotazione della scuola. Senza aver conoscenze pregresse in ambito musicale, molti ragazzi possono raggiungere buoni risultati partecipando attivamente, con a fianco i loro docenti, anche a concorsi e seminari nazionali.

Per il prossimo anno la scuola offre la possibilità di un modello organizzativo doppio (5 giorni di lezione la settimana oppure 6 giorni), dove le lezioni musicali si collocano il pomeriggio insieme a tante altre attività come quelle sportive. Sono infatti state stipulate alcune convenzioni che consentono agli alunni di far esperienza sul campo di diverse attività tra cui il canottaggio, la scherma, l’atletica e il rugby. Ma è il baskin, uno sport che si avvicina al basket dove in campo ci sono giocatori normodotati e disabili insieme, una delle offerte maggiormente educative perché permette ai giovanissimi di compiere una valida esperienza in merito alla integrazione.

Se invece i laboratori, anche teatrali, in lingua inglese e francese, le lezioni di conversazione in madrelingua sono ormai una tradizione per l’istituto, l’anno prossimo ampio spazio verrà dato alle lezioni (Clil) di altre discipline in inglese, considerata ormai una lingua necessaria per il futuro lavorativo dei giovani. E proprio per potenziare queste attività l’associazione no profit, Eurovida (costituita da ex insegnanti della scuola in pensione) propone soggiorni estivi bilingui ad Annency, sotto forma di vacanza studio per i mesi di luglio e agosto.

Infine, presso l’Istituto di via S. Lorenzo, sono attivi al pomeriggio corsi facoltativi informatici, per raggiungere il livello ECDL, la patente europea per il computer e anche un doposcuola realizzato in collaborazione con la cooperativa Iride e il Sentiero.

14 Gennaio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000