il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il Vacchelli è multicolore con gli studenti imbianchini

Ridipinti 33 locali fra aule e uffici e cinque corridoi dell’istituto

Il Vacchelli  è  multicolore con  gli studenti imbianchini

CREMONA - Pennelli e tanta volontà di rendere migliore la propria scuola a cominciare dalle sue aule e corridoi. Così — durante le vacanze di Natale e non solo — professori, studenti si sono dati da fare per dipingere aule e corridoi del Vacchelli-Beltrami-Ghisleri.
«Si è concluso così il progetto Decoro a scuola che ha visto un volenteroso gruppo di studenti , ben guidato dal docente responsabile, tinteggiare gli ambienti più degradati della scuola — spiega il preside Mariano Gamba —. Sono stati messi a nuovo trentatrè locali fra aule e uffici, cinque corridoi e il vano scale principale all’ingresso del Vacchelli».
«L’iniziativa non è occasionale ma si tratta di un progetto inserito nel piano dell’offerta formativa nel quale, a fronte della crisi degli enti istituzionali che non sempre sono in grado di garantire i servizi di manutenzione ordinaria, la scuola si rimbocca le maniche e si attiva — continua il dirigente scolastico —. Gli studenti e i docenti si sono resi disponibili anche nei giorni di chiusura della scuola, un segnale forte di appartenenza e di legame alla scuola». L’obiettivo del progetto Decoro a scuola è quella di costruire pian piano un senso di appartenenza alla scuola, ma anche di costruire, attraverso l’impegno attivo dei ragazzi, un senso di rispetto degli ambienti e delle attrezzature dell’istituto che passa anche attraverso il coinvolgimento diretto dei ragazzi nel ridare dignità agli ambienti in cui vivono quotidianamente. A fronte di una cronica mancanza di risorse da parte dell’ente pubblico preposto alla manutenzione degli edifici scolastici, si fa quello che si può e se alle elementari e medie sono i genitori a darsi da fare, alle superiore sono gli studenti stessi a mettersi in gioco, in nome di un benessere scolastico che passa anche attraverso la dignità degli ambienti in cui i ragazzi passano buona parte delle loro giornate.

09 Gennaio 2015