il network

Venerdì 22 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


12 luglio 1966

Il 12 luglio 1916 avvenne la tragica impiccagione del patriota Cesare Battisti

Sposato con la cremonese Ernesta Bittanti, era molto legato alla città

Il 12 luglio 1916 avvenne la tragica impiccagione del patriota Cesare Battisti
INNSBRUCK - Heinrich Kanner fu uno dei pochi giornalisti liberali austriaci che dopo il tragico attentato di Sarajevo, osarono attaccare la cricca guerrafondaia. Il 23 luglio, a conoscenza del testo dell'ultimatum alla Serbia, scrisse un articolo, per quei quei tempi e in quelle circostanze, quasi temerario. « La decisione del governo — questo il
succo dell'editoriale — di porre condizioni inaccettabili ai responsabili morali dell'atroce fine dell'arciduca ereditario Francesco Ferninando e della sua conorte può scatenare un uragano di ferro e fuoco che investirebbe l'Europa intera. 
Cesare Battisti  fu sempre molto legato ai cremonesi anche perchè sposò Ernesta Binanti che aveva vissuto lunghi anni a Cremona (dove suo padre era Presidente del Ginnasio Liceo «Manin»). Questo legame di affetti si allargò poi con altre amicizie, a cominciare da quella di Leonida Bissolati, il socialista senza macchia e senza paura.
La notizia dell'uccisione di Battisti fece enorme impressione a Cremona dove il valoroso patriota trentino era stato a parlare sulla Piazza del Comune a favore dell'intervento in una non dimenticata manifestazione popolare. 

12 Luglio 2017