il network

Venerdì 28 Aprile 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


16 marzo 1969

Tensione tra le due superpotenze comuniste: si spara nelle zone di confine

Il 2 marzo, truppe cinesi uccisero 31 guardie di frontiera sovietiche

Tensione tra le due superpotenze comuniste: si spara nelle zone di confine

MOSCA. 15. — La tensione tra Mosca e Pechino si aggrava. Si è sparato ancora sulle rive del fiume Ussuri e ci sono state altre vittime. Il Governo sovietico ha affermato che gli scontri si sono svolti sull'isola Damansky (Chen Pao per 1 cinesi) e presso di essa, cioè nella sfessa località In cui II 2 marzo scorso, truppe cinesi uccisero 31 guardie di frontiera sovietiche. Un gruppo di cinesi armati ha tentato ancora una volta di Invadere il territorio sovietico, il 14 marzo, e che truppe cinesi hanno aperto il fuoco con artiglieria pesante e mortai, contro il territorio sovietico, oggi. La dichiarazione del Governo sovietico eleva quindi una vigorosa protesta contro questo nuovo incidente di frontiera e rivolge al Governo cinese « un energico avvertimento ». Secondo fonti europeoorientali I reparti sovietici a vrebbero avuto 10 morti e 30 feriti. Ouesto bilancio non sarebbe definitivo se effettivamente la battaglia è continuata dopo il momento della diffusione della nota sovietica.

13 Marzo 2017