il network

Domenica 19 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


La Provincia 21 ottobre 1953

Femminicidio a Cremona: assassinata la giovane moglie con tredici colpi di pugnale

Pare che il marito avesse già tentato tre volte di uccidere la donna

Femminicidio a Cremona: assassina la giovane moglie con tredici colpi di pugnale

Una giovane donna, vestita con modesta eleganza — Dina Bassi, di 26 anni, abitante in via De Stauris 14 — ieri mattina un po' prima delle 10. camminava rapidamente lungo il marciapiede di destra di via Bissolati: aveva infilato al braccio l'anello di una grossa borsa per la spesa, e sì ava avviandosi verso un vicino negozio di commestibili. Aveva appena superalo il portone della casa segnata con il numero 1 quando, di colpo, si ferrmava. un poco incerta, un poco impaurita. Un uomo, suo marito, Francesco Claruso, di 26 anni, nato a Benevento) dal quale ca mesi, ormai viveva separala, aveva svoltato l'angolo di piazza Santa Lucia e si dirigeva rapidamente verso di lei. Uno scambio rapido di parole, poi l'uomo alzò la mano destra, qualcosa gli lampeggiò Ira le dita, la mano si abbassò. E tornò ad alzarsi e ad abbassarsi. con rapidità fulminea, per dodici, per tredici volte. Infine la donna, urlante si accasciò e l'uomo, che impugnava ancora lo stiletto tutto rosso di sangue, di corsa attraversò piazza Santa Lucia e via Ruggero Manna, imboccò via Tribunali. Ma era inseguito da vicino. Alle invocazioni della giovane, avevano fatto eco le grida dei pochi passanti; gente era uscita dalle case e dai negozi: avevano visto la donna che giaceva insanguinata, avevano intuito il dramma che si era svolto, si erano lanciati dietro il fuggitivo.

21 Ottobre 2017