il network

Venerdì 24 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


24 aprile 1948

Svelato l'avvenire del mondo al congresso dei veggenti americani

Svelato l'avvenire del mondo al congresso dei veggenti americani

I cultori della magia bianca e nera, della chiromanzia, dell’astrologia e dei loro sottoprodotti, riuniti al Waldorf Astoria fanno le più strabilianti previsioni circa il futuro

I cultori delle scienze occulte, della magia bianca o nera, della chiromanzia, dell'astrologia e loro sottoprodotti si sono riuniti a New York per un congresso generale che è il primo dalla fine della guerra, per discutere sulle previsioni circa l'avvenire, che ognuno considera sotto un suo punto di vista, per altro assai vago e poco attendibile per chi non è addentro alle segrete cose.

Si sono visti santoni indiani, studiosi giapponesi dall'aspetto sacerdotale, stregoni neri e distinti e moderni professionisti del più puro sangue americano, tutte le razze hanno fraternizzato, animate dall'unico ideale di aiutare gli uomini di tutto il mondo a vedere innanzi a sé.

Il congresso era presieduto dal prof. Joe Hilton, che esercita le sue qualità taumaturgiche ed è conosciuto da tutta la New York elegante per avere previsto la morte di Roosevelt con un anno di anticipo, per avere indovinato la data esatta della fine della guerra e per aver rivelato che la Russia possiede il segreto atomico (quest'ultima affermazione non è controllabile, ma molti milioni di americani gli credono sulla parola).

Joe Hilton aveva tre sensazionali rivelazioni da fare, estratte dai suoi studi di astrologia e dalla sua ipersensibilità di preveggente: 1) nel 1949 scoppierà una nuova guerra, ma sarà parziale, vale a dire non coinvolgerà tutto il mondo e scoppierà fra i sostenitori di due contrastanti ideologie; 2) non è vero che Hitler sia morto, ma risulta ben vivo e vegeto, e risiede con molto probabilità nell'America del Sud, egli però, sarà innocuo per tutto il resto della sua vita poiché non avrà né modo né tempo di riprendere le fila della sua attività; 3) una grande città dell'America del Sud sarà colpita gravemente da un terremoto che mieterà un numero eccezionale di vite umane.

Queste rivelazioni hanno sollevato molta sensazione, tanto più che sono state confermate, con qualche lieve variante, da Derrick Benda, un veneratissimo santone di Sioux-City, che basa il suo sistema di divinizzazione sull'astrologia e si è presentato al congresso vestito da indiano e carico di preziosi amuleti. Sangue misto, ha aggiunto per conto suo che prevede per il quinquennio 1950-55 un grande sconvolgimento sociale negli Stati Uniti, e il sommo vincente sarà provocato da un italoamericano che assumerà attitudini di dittatore.

Un veggente nero, che discende da una tribù di cannibali e che ora esercita, raffinato ed elegante, nel quartiere di Harlem, è stato meno catastrofico. Si chiama Jim Calder ed ha predetto che la pace durerà a lungo anche se gli uomini bianchi faranno di tutto per interromperla.

Della stessa opinione è stata la celebre «Wichita» laureata in scienze naturali,  lega le vicende degli uomini ai fenomini naturistici e al linguaggio segreto della natura.

 Un astrologo messicano, il prof. Bonaventura Patoxi, ha preannunciata una grande scoperta prima del 1950, la quale oscurerà tutte le precedenti come la radio, l'elettricità, la disintegrazione atomica. La scoperta darà una nuova svolta al cammino del mondo e sarà di dominio universale.

23 Aprile 2019